Rom tenta di rapire una bambina

    “Dobbiamo amare il diverso”. “Chi non li accetta è razzista”. “Anche loro hanno la loro cultura e tanto da insegnare”. “Basta pregiudizi”. “Dobbiamo riuscire ad integrarli, non chiuderci”. Anche questo fa parte della loro cultura? Almeno ditecelo prima…

     

     

    Una rom di 16 anni è stata arrestata dopo aver tentato di rapire una bimba di sei mesi in un’abitazione della periferia est di Napoli. La giovane, ancora con la piccola in braccio, è stata rincorsa e fermata dalla madre della bambina mentre stava cercando di allontanarsi dallo stabile. Ad avvertire la polizia sono stati i vicini di casa. La nomade è accusata di sequestro di persona e violazione di domicilio.

    La madre della piccola ha trovato la porta di casa inspiegabilmente aperta e il seggiolone vuoto: pur nella disperazione a non si è lasciata vincere dal panico. Ha raggiunto la nomade, con la piccola in braccio, che era ancora nel palazzo, in fuga, e si è ripresa sua figlia.

     

    Sono stati poi i vicini di casa ad avvertire la polizia: gli agenti, intervenuti sul posto, hanno arrestato la sedicenne, pare di origine romena, sottraendola alla furia del quartiere. Sul posto sono accorse infatti circa 150 persone, che hanno minacciato ritorsioni contro i nomadi.

    Fonte: http://www.tgcom.mediaset.it/cronaca/articoli/articolo413022.shtml