Cuib Femminile Raido, In evidenza, In memoriam

In memoriam | Nadia Sala

img136
Da sinistra: Ivo Orlandi. milite della Guardia Nazionale Repubblicana, fu il primo ad essere trucidato a Valmasino (SO); Pietro Mazzoni, milite della G.N.R. ferroviaria ucciso nella notte fra il 5 e il 6 maggio 1945 a Valmasino (SO): Nadia Sala, ausiliaria della G.N.R. , sopravvissuta (classe 1928); Luciana Minardi, nata il 26 settembre 1928, ausiliaria della G.N.R., seviziata, violentata e trucidata il 26 maggio 1945 a Cologna Venets (VR).
A tre anni dalla scomparsa dell’Ausiliaria Nadia Sala, il nostro tributo a lei e a tutte le Ausiliarie del SAF che ci guidano dall’Alto (Cuib Femminile di Raido).

“Le guerre sono vinte da coloro che hanno saputo attrarre dall’alto, dai cieli, le forze misteriose del mondo invisibile e assicurarsi il concorso di queste forze. Queste forze misteriose sono gli spiriti dei morti, gli spiriti dei nostri antenati, i quali sono stati anche loro, un tempo, legati alla nostra gleba, alle nostre zolle e sono morti in difesa di questa terra – rimanendo ancor oggi legati a essa attraverso il ricordo della loro vita terrena e tramite noi, loro figli, nipoti e pronipoti. Ma più in alto degli spiriti dei morti sta Dio. Una volta attratte, queste forze dalla tua parte, ti difendono, ti infondono coraggio, volontà e tutti gli elementi necessari alla vittoria, consentendoti di vincere.”

Tratto da “Il Capo di cuib”, C.Z. Codreanu

AUSILIARIA NADIA SALA, PRESENTE! 
 
SERVIZIO AUSILIARIO FEMMINILE, PRESENTE!