Articoli, Cuib Femminile Raido

Cuib Femminile | Società liquida

genderneo lingua(a cura del Cuib Femminile Raido)

“Forme irrigidite e stereotipate” è così che il ministro dell’istruzione si esprime quando parla dell’uomo e della donna.

“Ze” è il pronome proposto, in sostituzione di “he ” o ” she”, da alcuni studenti di Oxford per dare la possibilità agli studenti LGBT che non si identificano né come maschi, né come femmine, di essere appellati in maniera “corretta” e non “offensiva”.

“58” sono le nuove opzioni di identità di genere messe a disposizione da Facebook nella sezione del profilo in cui precedentemente si poteva scegliere “solo” fra uomo e donna.

Sono molto interessanti gli spunti di questo contributo per comprendere sempre più la direzione verso il basso (baratro) in cui sta precipitando la società. 

Cuib femminileLe forze della sovversione stanno agendo prepotentemente sulla natura umana per indebolire sempre più l’uomo e la donna, affinché le loro coscienze siano più possibile plasmabili e assoggettabili al loro volere. E quale aspetto più intimo può esserci della propria natura?

Si è voluto fiaccare dapprima l’uomo, poi la donna, per puntare alla creazione del terzo sesso, il transgender.

Si è voluto fortemente imprimere nel linguaggio e nella mentalità comune la parola “genere” per indicare lo stato in cui si vuole identificare in un dato momento l’uomo o la donna che si sentono rispettivamente l’uno, una donna, l’altra, un uomo.

Ma di fatto sono nati dal grembo della loro madre l’uno, UOMO e l’altra, DONNA

Possibile mai sovvertire e intervenire anche questo?
Con tutto il cuore, speriamo di NO!