Articoli, Attualità

Facebook vuole bene ai suoi utenti, ma non si fida di loro. Potrebbe chiederti un selfie per verificare chi sei.

Controverso sistema per verificare che dall’altra parte del display ci sia un essere umano in carne e ossa e non un bot: caricare un autoscatto, al posto del captcha. Menlo Park: ”Nessun rischio privacy”.

(www.repubblica.it) – Facebook vuole un tuo selfie al posto del codice captcha (da riconoscere e digitare). Per verificare che chi accede alla propria piattaforma sia un utente in carne e ossa, e non un bot che infesta internet, il social network ha infatti iniziato a testare con un gruppo di iscritti una nuova modalità di verifica: invece di chiedere la digitazione di numeri, lettere o la selezione di immagini specifiche che dimostrino una presenza umana, domanda un autoscatto. Secondo il gruppo, la tecnica dovrebbe consentire l’individuazione di attività illecite nell’apertura di un account, nelle impostazioni per i pagamenti e in altro ancora.