Video | Piazza Fontana, questa sconosciuta

Che pena questi universitari, non sanno nulla dei fatti recenti (anche quelli “de sinistra”), delle stragi, delle responsabilità dello Stato, ascoltano Fedez e non mostrano un minimo di curiosità e interesse culturale per sopperire a tali mancanze. Se la situazione di oggi è così ringraziamo coloro che muovono i fili del potere e del controllo i quali, per comodità, hanno preferito svilire la cultura nazionale in cambio di un popolo ignorante facilmente governabile.

di Gianluca Cedolin

(repubblica.it) – 12.12.2017 – Il 12 dicembre 1969 è la data della strage di Piazza Fontana, da molti considerata “la madre di tutte le stragi”. A quarantotto anni dall’attentato, abbiamo chiesto agli studenti dell’Università Statale di Milano cosa sapessero di quel giorno. Ecco il risultato del test: a quasi nessuno la data dice qualcosa, mentre un campanello si accende alle parole “Piazza Fontana”. Le idee sono comunque abbastanza confuse: per molti la strage è opera delle Brigate Rosse. A camera spenta, in molti ammettono, un po’ imbarazzati, di sapere poco soprattutto perché a scuola lo studio della storia si ferma spesso alla seconda guerra mondiale.