Novità dagli scaffali

MITOLOGIA DEL RITO

Titolo completo: Mitologia del Rito – Da Odisseo ai Luperci
Autore:
A.M. del Bello, D. Lanzetta, E. Albrile
Anno:
2007
Pagine:
80


 Il libro: Negli abissi della storia mediterranea, migliaia di anni prima di Cristo, filtrate attraverso la mitologia greco-latina e micenea, si attestano le radici della religiosità e della ritualità di un mondo ancora in contatto con le potenze della natura primigenie. Questo affascinante viaggio viene condotto da Anna Maria del Bello che indaga sulla simbologia Omerica riconducendo il viaggio di Odisseo da Troia ad Itaca, alle sue valenze simboliche primordiali. Un percorso assai simile viene condotto da Domizia Lanzetta, attingendo però alle fonti più arcaiche sul mito e sui culti di Dioniso per quanto riguarda la parte greca e all’affascinante universo dei Luperci e degli Hirpi Sorani per quanto concerne la ritualità romana. Una breve appendice di Ezio Albrile affronta poi il tema dell’impiego di sostanze enteogene, nella ritualità primordiale

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.

ANNI DELLA DECISIONE

Titolo completo: Anni della decisione
Autore
: Oswald Spengler
Anno
: 1994
Pagine
: 234


Il libro: Che cosa sono, per il filosofo tedesco, quelli che si stanno consumando, se non “anni della decisione”? Pubblicato nel 1933, questo saggio profetico completa e approfondisce i temi inaugurati con “Tramonto dell’Occidente”: la decadenza della grande Europa dovuta ai valori borghesi e agli influssi americani, la critica del razionalismo e delle utopie illuministiche, la necessità di un ritorno a una visione religiosa e spirituale del mondo, le minacce dovute alla lotta di classe e ai dissidi etnici e, infine, la crisi della modernità, per le Nazioni, come occasione di riscoperta del proprio centro e del proprio autentico valore.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.

FUAN

Titolo completo: Fuan. Prima parte: dai Guf al ’68. Gli studenti nazionali tra piazze e atenei.
Autore:
Alessandro Amorese
Anno:
2017
Pagine:
472


Il libro: Il primo libro che racconta ed analizza la storia del più longevo movimento politico universitario. La fondazione, i vertici, la cultura, i rapporti con il Msi, le battaglie. Una lunga ricerca d’archivio con le memorie di chi ha vissuto i vari passaggi. Tra cognomi di insospettabili, scontri dentro e fuori gli atenei, l’egemonia in alcune università, il lavoro di Amorese descrive la vita di un vero e proprio laboratorio politico.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.

APPUNTI

Titolo completo: Appunti
Autore: Nicolas Gomez Davila 
Anno: 2016
Pagine: 428

Il libro: “Pensare è dare una risposta”, scrive l’Autore. Ma un pensare che sia un ordinare l’attività della mente secondo quella che Gómez Dávila denomina la “sintassi gerarchica”, la forma concentrica della visione ideale che il soggetto pensante intuisce, gradualmente coglie e finalmente indossa. Perché, assicura l’Autore, miriadi sono gli sciami di idée-pensieri che si avventano sull’essere umano per avere di lui ragione e possederlo. In tal caso questi non pensa ma soccombe agli assilli che invadono la mente: viene pensato. Le Idèe, quelle in senso proprio, sono invece pochissime, e solo ai pochissimi si offre la Grazia della loro contemplazione: una considerazione delle Idèe che per l’Autore occorre trasformare in visione del mondo formativa delle migliori esistenze individuali. La lettura di questi Appunti di Nicolás Gómez Dávila, imponendo al pensiero una incomune concentrazione, ne favorisce la purificazione: quindi la decantazione delle risposte del lettore agli stessi interrogativi della vita nel nostro tempo. [F.G.F.]

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.

L’UBBIDIENTE DEMOCRATICO

Titolo completo: L’ubbidiente democratico. Come la civiltà occidentale è diventata presa del politicamente corretto
Autore: Luigi Iannone
Anno: 2016
Pagine: 136


Il libro: L’intento di questo libro è quello di misurare quanto sia marcato nelle singole vite e nei percorsi collettivi il nostro grado di assuefazione al conformismo. Viviamo un mondo in cui siamo allo stesso tempo attori e registi di una enorme sinfonia pervasa dal politicamente corretto tanto che per rintracciarne gli echi non dobbiamo fare molta fatica. Basta soffermarsi sugli accadimenti più banali, sui fatti di cronaca o di costume, sul linguaggio della politica o dei media. È sufficiente indugiare con animo libero su ognuno di essi per rendersi conto quanto sia difficile farne a meno.

Luigi Iannone, scrittore non allineato dalle frequentazioni raffinate, con questo libro ci accompagna nei sentieri poco battuti, lontani dal politicamente corretto. L’autore si propone di ricostruire un mosaico ‘differente’ tra presente, passato e futuro, per ribaltare schemi, épater le bourgeois, non facendo concessioni alla morale comune, ordinaria, canonica, maggioritaria nell’establishment e nell’immaginario collettivo progressista.” dalla prefazione di Michele De Feudis

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.

LE CATEGORIE DEL “POLITICO”

Titolo completo: Le categorie del “Politico”
Autore:
Carl Schmitt
Anno:
2013
Pagine:
336


Il libro: Curati da Gianfranco Miglio e Pierangelo Schiera, gli scritti di Carl Schmitt qui presentati coprono l’intera parabola di pensiero del filosofo tedesco: certamente uno dei più rappresentativi e controversi della cultura europea del Novecento. Il volume riunisce infatti i saggi più importanti della sua produzione politologica dal 1922 al 1953; si tratta di: «Teologia politica», «Il concetto del ‘politico’», «Legalità e legittimità», «I tre tipi di pensiero giuridico», «Il problema della legalità» e «Appropriazione / divisione / produzione».

Carl Schmitt (1888-1985) è considerato uno dei massimi filosofi del diritto e dello stato. Il Mulino ha pubblicato anche «Cattolicesimo romano e forma politica» (2010), «Sul Leviatano» (2011) e «Amleto o Ecuba» (nuova ed. 2012).

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.

IL SESSANTOTTO


Titolo completo: Il sessantotto. Magie, veleni e incantesimi SPA
Autore: Danilo Fabbroni
Anno: 2017
Pagine: 312


Il libro: Rivoluzionari e alta finanza, Lsd e jet set, criminali e filosofi alla moda. E poi Parigi e la California, Hong Kong e Berlino, Londra e Milano. Nomi e luoghi, fatti e circostanze del grande inganno che prende il nome di “Sessantotto”.
 Danilo Fabbroni, raccogliendo e interpretando testi inediti o poco noti in Italia, ricostruisce la trama nascosta, intricata e imprevedibile della controcultura internazionale, ricomponendo l’inquietante puzzle degli ambienti libertari ed alternativi e rivelandone i mandanti nell’ombra e gli occulti ispiratori.
 Fabbroni indica non soltanto gli attori, ma soprattutto i registi e i produttori del tragico show planetario che, lungi dall’essere stato un fenomeno spontaneo, ha inquinato con i suoi veleni mortali il mondo di oggi. E in una vertiginosa ricostruzione delle autentiche ragioni di quella rivolta, dimostra come essa sia stata progettata e diretta da un tenebroso potere che, con demoniaca intelligenza, in nome di valori in apparenza contrari, ha manipolato e asservito la società contemporanea. Lasciandole, come funebre eredità, la disperazione e la morte che ci circondano.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.

LA FAMIGLIA ROMANA

Autore: Paribeni Roberto
Anno: 2017
Pagine: 88


Il libro: “Roma condanna il celibato, vuole il matrimonio e lo riveste di forme sacre e venerande, ne pone con la più tenace insistenza il fine nella procreazione della prole, non riconosce che la monogamia, mira alla indissolubilità del vincolo, onora del pari Pudicitia e Foecunditas, vigila alla genuinità della stirpe, e condanna ogni frode, sino a non permettere che il marito perdoni l’adultera.
E mentre pone la donna in potere del marito come una figlia, «filiae loco», riveste poi la matrona di tutta la dignità, di tutta la maestà, la fa veramente signora di tutta la casa, non sottoposta a offensive custodie, libera di uscire, perchè da tutti venerata, non con quel senso sempre leggermente galante della cavalleria medievale, ma con la rispettosa e riconoscente devozione che deve ispirare la maternità.
Intorno ai coniugi vivono i figli, sottoposti in modo perpetuo e completo alla «patria potestas», e il legame d’affetto che stringe tutti costoro ha un solo nome religioso e sacro, si dice «pietas».[…]”

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.

VITA E MORTE DI YUKIO MISHIMA

Titolo completo: Vita e morte di Yukio Mishima
Autore
: Henry Scott Stokes
Anno
: 2015

Pagine: 440


Il libro: 25 novembre 1970. Quartier generale della base militare di Ichigaya, a Tokyo. Yukio Mishima – uno dei più importanti scrittori e intellettuali giapponesi del ’900 – si uccide facendo seppuku, il tradizionale suicidio per sventramento. Pochi minuti prima, con l’aiuto di quattro membri del Tatenokai (l’associazione paramilitare da lui fondata nel 1968), aveva preso in ostaggio il generale a capo della guarnigione, e aveva incitato inutilmente i soldati dello Jietai (le Forze armate di autodifesa) alla ribellione contro la progressiva «occidentalizzazione » della nazione nipponica, una ribellione che aveva come scopo la restaurazione dell’autorità imperiale e della potenza militare giapponese.

Henry Scott Stokes, inviato del «Times» a Tokyo e amico intimo di Mishima, fu l’unico occidentale a poter assistere alle varie fasi del processo che ne seguì, ed è da questo avvenimento che il giornalista prende spunto per narrarci la vita di un personaggio straordinario. Romanziere, saggista, autore teatrale, attore e regista, cultore di arti marziali e di body building, Yukio Mishima è stato un artista affascinante e discusso (anche a causa della sua malcelata omosessualità), nonché lo scrittore giapponese più conosciuto e tradotto in Occidente.

Scott Stokes lo racconta amalgamando sapientemente le numerose esperienze vissute con lui, le testimonianze raccolte direttamente da familiari, colleghi e amici, e la disamina, lucida e puntuale, delle opere più importanti, dall’autobiografico Confessioni di una maschera a Il Padiglione d’oro, considerato da molti il suo capolavoro, dal premonitorio Sole e acciaio alla tetralogia di Il mare della fertilità, l’ambiziosa opera che chiude il percorso artistico ed esistenziale dello scrittore. Ne emerge la figura di un uomo brillante, inquieto, contraddittorio ed estremamente complesso, un artista di levatura tale da indurre il premio Nobel Yasunari Kawabata, suo amico e mentore, a dichiarare: «Mishima ha un talento straordinario, e non è solo un talento giapponese, è un talento su scala mondiale. Uno scrittore del suo calibro nasce soltanto ogni due o tre secoli».
PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.
RAPPRESENTAZIONI IN NERO

Titolo completo: Rappresentazioni in nero;
Autore: Aa. Vv.
Anno: 2017


Il libro:  Questo volume fa capire ai lettori che ogni singolo personaggio qui citato – Mario Sironi, Luigi Pirandello, Goffredo Coppola, Ugo Spirito, Marcello Gallian, Alessandro Pavolini, Berto Ricci, Asvero Gravelli, Padre Intreccialagli, Ernesto Daquanno -, nella sua storia e nella Storia, ha pagato in termini precisi e forti il conto dell’ideale che si fa concreta azione, reale nella realtà perdurante. Titaniche figure di un’umana coralità che non deve essere tralasciata o posta nel dimenticatoio. Mai. E mai tralasciare il respiro epico di ogni singolo nel suo insieme politico, militare, culturale, religioso, sociale… E non importa se il singolo sia stato o sia un uomo o una donna. L’azione è asessuata nella sua concretezza, come il conto che si sa di dover pagare.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!.