Letto da un militante | I Vichinghi. Storia, civiltà, spiritualità degli uomini del Nord

Titolo completo: I Vichinghi. Storia, civiltà, spiritualità degli uomini del Nord

Autore: Bernard Marillier

Anno: 2005

Pagine: 224

Acquista QUI la tua copia!

 

******

 

La scorsa estate ci siamo portati sotto l’ombrellone una lettura leggera ma inaspettatamente coinvolgente ed interessante. Un saggio storico di Bernard Marillier che senza troppe pretese illustra ottimamente quello che per anni abbiamo percepito qua e là come il mito vichingo.

Da ragazzi a scuola ci insegnano che i vichinghi erano un popolo “barbaro”, con tutte le accezioni del termine, capace solo di invadere territori un po’ a caso in Europa, saccheggiare villaggi e farsi ricche scorpacciate di carne bevendo dai corni.

La mitologia Vichinga viene oggi deturpata da personaggi Marvelliani quali Loki e Thor che ben poco hanno in comune se non il nome con le divinità scandinave.

Questo breve saggio, come dicevamo, ci illustra invece una storia diversa e lo fa con dati e fonti alla mano.

Marillier ci presenta i Vichinghi per quello che realmente furono. Un valoroso popolo guerriero che ha solcato la storia del suolo europeo dominando mare e terra, facendo propri valori quali l’onore, la lealtà, il sacrificio, mettendo al primo posto nella loro vita l’Ordine.

Attraverso questa lettura quindi scopriamo la spiritualità del popolo Vichingo, le leggi che ne muovevano i passi ed abbiamo un quadro completo per valutare più onestamente quello che fu un fenomeno europeo a tutti gli effetti per più di 500 anni e che ha contribuito non poco a dare una forma ed un indirizzo a tutto il nord Europa.

Possiamo conoscere le strutture dei villaggi e dei focolari domestici dai quali tutto deriva (all’origine del termine vichingo potrebbe essere il vicus frazione o borgo), nonché approfondire la conoscenza dei mezzi di imbarcazione più efficaci che la storia abbia visto sia in ambiti commerciali, di esplorazione (i vichinghi arrivarono in America ben molto tempo prima di Colombo…) o guerrieri.

Ma anche conoscere il rapporto che vincolava il guerriero vichingo al sacro. Approfondire gli aspetti religiosi della quotidianità della loro vita. Comprendere che ci si trova davanti ad un popolo organizzato e disciplinato, citando testualmente “quella disciplina necessaria e volontaria, che si fondeva sulla libertà personale – l’ uomo non può essere realmente libero se non nei legami di gerarchia e disciplina – e s’imponeva autonomamente.

E capire quanto i Vichinghi abbiano influenzato anche la nostra cultura, quanto la loro traccia non si sia persa nel tempo ma si sia adattata alle circostanze di un mondo in cambiamento.

Senza anticiparvi ne annoiarvi troppo vi invitiamo alla lettura di questo saggio sicuri che ne rimarrete pienamente soddisfatti ed avrete approfondito la vostra conoscenza in merito.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!