giovedì, ottobre 18, 2018
Home Articoli La Lega cancella il murales contro l’Euro: quando i fatti contano più...

La Lega cancella il murales contro l’Euro: quando i fatti contano più di mille parole

Oggi è nato il governo “del cambiamento”. Ancor prima di cominciare, la Lega ha fatto retromarcia sull’Euro. E’ infatti sparito il murales “Basta Euro” dal muro di Via Bellerio, quartier generale dei verdi, che parlano di semplici “lavori di manutenzione”, ma a volte i fatti parlano più di mille parole… Siamo davanti ai primi compromessi per governare? 

(www.repubblica.it) – 01/06/2018 – Milano, cancellata la scritta “Basta euro” dal muro della Lega di via Bellerio

Via i riferimenti alla Padania e alla battaglia contro la moneta europea. Tutto imbiancato di fresco. Dal quartier generale: nulla a che fare con il governo gialloverde, solo manutenzione

Per chi percorre gli stradoni a nord di Milano quelle scritte sono diventate familiari, negli anni. La più classica, “Lega Nord Padania”, affiancata ormai da alcuni anni dal simbolo “Basta euro”. Eppure nei giorni scorsi, all’improvviso, le due scritte sul muro di cinta posteriore della sede della Lega di via Bellerio, quello che affaccia su viale Enrico Fermi, sono scomparse. Il muro è candido, imbiancato di fresco.
 

Dal quartier generale di via Bellerio filtra soltanto che i muri della sede sono in manutenzione, e che non c’è nessun motivo legato alla crisi di governo. Di certo, mentre quello due grandi scritte sono scomparse, su altre parti di muro si possono ancora leggere le scritte “Lega Nord” e “La libertà vince”. All’euro sì o no, nessun riferimento