Cuib Femminile | Donne, ‘diritti’ o rispetto?

a cura del Cuib Femminile Raido

In questo mondo rovesciato, dove la terra ha preso il posto del cielo, dove la famiglia viene vissuta come prigione emotiva, le parole dell’Imam Khamenei devono risuonare ancora più forti. Parole sull’educazione al rispetto nei confronti della donna. 
Si badi bene, non sono state scritte né da una donna occidentale, né da una femminista, né da un’attivista del movimento #MeToo…

“Dobbiamo educare i bambini a baciare le mani delle loro madri”

“Mariti, figli, padri e fratelli devono comportarsi in modo rispettoso verso le donne. Se le donne vengono viste come rispettabili nel contesto familiare, un’importante parte dei problemi verrà risolta nella nostra società.

Dobbiamo crescere i bambini in modo che essi bacino le mani delle loro madri: l’Islam invita a simile comportamento. Questo può essere osservato più frequentemente tra le famiglie credenti che hanno maggiore familiarità con le questioni religiose.

I bambini, in ogni famiglia, devono rispettare sempre la propria madre. Il rispetto del bambino per la mamma non contraddice il rapporto emotivo tra madre e figlio. Le donne devono ricevere un apprezzamento particolare all’interno delle loro famiglie. Questo è un modo per prevenire l’oppressione contro le donne.”

Imam Khamenei, 11 maggio 2013