Articoli, Attualità, In evidenza

La figlia di Asia Argento scrive sui bus. Colpa di Weinstein?

Chissà se Asia Argento, dopo le messe nere, le slinguazzate coi dobermann e le infamate per recuperare fama, darà la colpa al solito Weinstein… Di cosa? Beh, quella ‘signorina’ della figlia di Asia Argento si crea la sua notorietà sui social grazie agli atti di vandalismo perpetrati a mezzi pubblici. Caspita, sembra che Asia Argento sia più brava come attrice che come madre. Ed è un’attrice veramente scarsa.

(www.ilmessaggero.it) – 01/08/2018 – Anna Lou, figlia di Morgan e Asia Argento, imbratta i bus Atac e si filma su Instagram

«Imbrattato», scrive su Instagram Anna Lou, la figlia 17enne di Morgan e Asia Argento, pubblicando stories in cui la si vede deturpare un sedile di un bus dell’Atac a Roma. Un atto vandalico subito segnalato alle autorità romane e che le ha portato una valanga di critiche in Rete, come riportato dal blog Romafaschifo.
 
Anna Lous Castoldi è nata il 20 giugno 2001 nel pieno della storia tormentata tra Asia e il leader dei Bluvertigo durata dal 2000 al 2007. «Dark ma sensibile», scrive sotto al proprio nickname Instagram in cui è attivissima tra richiami al giappone (studia il giapponese) e appunto al mondo dark. Il profilo può vantare oltre 33 mila seguaci. Scorrendo le fotografie una in particolare ci riporta ai tag sui sedili del bus. Il titolo del post è “bus bus” e la giovane con le mani in segno di vittoria è ritratta seduta vicino ad un sedile, che sembra quello di un autobus, imbrattato.
 
Imbrattare mezzi di trasporto pubblici è un reato punibile secondo l’articolo 639 del codice penale, con la reclusione da uno a sei mesi o con una multa da 300 a 1.000 euro.