In memoriam | Yukio Mishima

14 Gennaio 1925

“… corpo e spirito non si erano mai mescolati, non erano mai riusciti a somigliarsi. Io non avevo mai scoperto nell’azione fisica nulla che somigliasse alla glaciale, terrificante soddisazione che produce l’avventura intellettuale. Né avevo sperimentato, nell’avventura intellettuale, la calda oscurità dell’azione fisica. (…) Da qualche parte, mi dicevo, ci deve essere un più alto principio, che sia in grado di riunirli entrambi, di riconciliarli. Quel principio, mi venne in mente, era la morte”

(Yukio Mishima, Sole e Acciaio)