Siria e Iran, popoli fraterni per la libertà

Contro il giogo colonialista e le guerre dell’Occidente, Siria e Iran stanno combattendo e vincendo l’asse del terrorismo, costituito dai soliti noti occidentali (e para-occidentali), finanziatori dei vari Daesh, sedicenti ‘ribelli moderati’ (ma che vuol dire???) e media. Non sappiamo come andrà a finire, sebbene possiamo immaginare che gli attacchi a questi due stati sovrani sarà sempre più duro. Ma una cosa la sappiamo: se cadranno, cadranno in piedi, armi in mano, fianco a fianco.

(www.parstoday.com) DAMASCO-Il presidente siriano Bashar Assad ha ringraziato il sostegno del leader, del governo e della nazione iraniana alla Siria nella lotta contro il terrorismo e l’intervento straniero.

Ricevendo a Damasco il primo vicepresidente dell’Iran, Eshaq Jahangiri, Assad ha detto:” Non dimenticheremo mai l’appoggio dell’Iran alla Siria durante i difficili momenti della lotta al terrorismo.”

“Damasco è disposta a rafforzare sempre di più la cooperazione economica con l’Iran e non lesinerà nessuno sforzo per realizzarlo”, ha affermato il presidente siriano citato dall’agenzia Irna.

“Dopo la piena liberazione del paese, la ricostruzione della Siria sarà la priorità del governo”, ha detto il leader siriano, aggiungendo che Damasco è pronta a collaborare con società statali e private iraniane nella ricostruzione del suo Paese.