Bus in fiamme? Non siamo ‘buoni’ abbastanza

 


Il prototipo del giornalista compagno radical-chic filo-sionista, impersonificato da Lerner, ci dice che il folle Sy – autore della tentata strage di bambini di Crema – è una vittima dell’ostilità degli italiani all’accoglienza degli immigrati. Sì, secondo il luminare, sarebbe colpa nostra se questo invasato ha dato fuoco a un bus pieno di bambini chiusi dentro e ammanettati. Non siamo buoni abbastanza, a dir suo.
Detto questo, non c’è molto da rispondere a Lerner, perché ciò che dice si commenta da sé. Ma una domanda vogliamo farla: perché voi prìncipi della sinistra da salotto – i vari Saviano, Augias, Lerner, Murgia, etc. – avete deciso di andare sui cojoni a tutti gli italiani? Perché avete scelto di dire solo cattiverie e idiozie contro la gente comune – quella che vive le città e le periferie, non quella come voi che manda i figli a scuola a New York con l’autista privato – in barba a ogni buonsenso?
Vi sentite troppo sicuri delle vostre poltrone, troppo certi delle vostre posizioni acquisite, troppo comodi nei vostri salotti ovattati. Ma siete anche voi delle marionette del grande Mangiafuoco e quando questi non vi riterrà più utili – perché alla fine tutti vi odiano – sarete spazzati via nel dimenticatoio e a quel punto magari qualcuno si ricorderà che avete dato la colpa agli italiani di un pazzo che incendia un bus pieno di bambini.