Armati di KULTUR! Novità dagli scaffali

Inganno Bannon

*** NOVITÀ EDITORIALE ***

Titolo completo: Inganno Bannon. 

Autori: Maurizio Blondet, Andrea Marcigliano, Gianluca Marletta, Claudio Mutti, Raido, RigenerAzione Evola

Anno: 2019

Pagine: 136

Il libro: Steve Bannon è davvero il paladino del sovranismo europeo e il padre nobile della destra degli anni duemila? Ci troviamo realmente di fronte ad un valido anti-Soros o soltanto dinnanzi all’arteficie dell’ennesimo progetto egemonico a stelle e striscie in chiave conservatrice anzichè liberal? Questo volume collettaneo si propone di rispondere a questi interrogativi con l’obiettivo di smascherare il malcelato inganno ordito da Steve Bannon, attraverso The Movement, per attuare le forze populiste e sovraniste europee, in particolare italiane, condizionandole in chiave anti-eurasiatica, anti-islamica e filo-atlantista. Si tratta di un pamphlet di battaglia e di denuncia, o per meglio dire di un ‘manifesto’ , volto a contribuire alla maturazione dei necessari anticorpi contro il virus dell’alt-right.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

Eurasia – Rivista di Studi Geopolitici N.2 – 2019

Titolo completo: Eurasia – Rivista di studi geopolitici N.2 – 2019

Autore: AA. VV.

Anno: 2019

Pagine: 212

Il libro: Nonostante la dissoluzione dell’Unione Sovietica e l’avanzata della NATO verso est, la Russia continua ad estendere il suo immenso territorio dall’Europa orientale fino a Vladivostok. Ancora oggi la Russia è l’unico Stato veramente indipendente e sovrano in un’Europa frazionata in una moltitudine di staterelli rissosi, tutti sottoposti all’egemonia statunitense, impotenti sotto il profilo militare ed incapaci perfino di difendere le frontiere esterne di una “Unione” che è tale soltanto di nome.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Intervista sul Fascismo

Titolo Completo: Intervista sul Fascismo

Autore: Renzo De Felice

Anno: 2008

Pagine: 141

Il libro: Un’intervista che ha ormai il valore di un classico. L’unico testo breve in cui Renzo De Felice ha espresso in modo sintetico e divulgativo le sue idee sul fascismo, frutto delle ricerche e degli studi che lo hanno reso noto In tutto il mondo. Renzo De Felice (Reti, 1929-1996) ha insegnato Storia dei partiti politici presso l’Università di Roma La Sapienza. Tra i maggiori storici del fascismo a livello mondiale, ha rinnovato con i suoi studi la comprensione di questo fenomeno storico.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Il fascismo come fenomeno europeo

Autore: Adriano Romualdi
 

Anno: 2012

Pagine: 184

Il libro: Questo contributo di Adriano Romualdi si rivela di particolare interesse per il taglio storiografico con cui l’argomento viene affrontato, integrato, come è, da una continua attenzione verso l’aspetto ideologico, e nella specificità della prospettiva europea in cui il fascismo viene oculatamente inserito, cogliendone le radici culturali nella civiltà del vecchio continente e in particolar modo nel romanticismo ottocentesco. La modernità del fenomeno fascista, che pur si alimenta dell’humus spirituale e culturale dell’Europa, è colto lucidamente dallo studioso nel suo tentativo di socializzare i valori tradizionali, riproponendoli nell’era della modernizzazione e della massificazione, al fine di “reintegrare i diseredati nella proprietà, nella famiglia, nella Patria”.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

La Dottrina del Fascismo

Titolo completo: Documenti per il Fronte della Tradizione – Fascicolo n. 48 – La Dottrina del Fascismo

Autore: Benito Mussolini

Anno: 2017

Pagine: 41

Il libro: All’interno il saggio di Cesare Mazza Universalità e atemporalità del Fascismo

‘Cos’è il Fascismo’? La risposta legittima ed autorevole a tale quesito, non è certo quella di una storiografia ‘ufficiale’, con le sue interpretazioni limitative, approssimative e ideologizzate.

Nel 1932 fu lo stesso Benito Mussolini a definirne il significato al di là di ogni contingenza storica, nella voce ‘Fascismo’ dell’Enciclopedia Italiana, che qui riproponiamo.

Il Fascismo è prima di tutto un movimento spirituale il cui obiettivo è ridestare l’uomo dal disordine nato con l’Illuminismo. Né di destra, né di sinistra, avverso ai miti dell’ideologia liberale e immune dalle suggestioni del socialismo, il Fascismo si colloca come superamento delle correnti politiche del XIX secolo, affermando una visione del mondo in necessario conflitto con il tipo umano borghese, destinato ad essere spazzato via dall’uomo nuovo fascista.

***

A completamento, un saggio di Cesare Mazza, già aderente alla Scuola di Mistica Fascista e ufficiale della Guardia Nazionale Repubblicana durante la RSI.

Il testo del 1993 sintetizza i corsi sulla Dottrina del Fascismo tenuti da Cesare Mazza nel dopoguerra, punto di riferimento per i giovani di intere generazioni.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Mussolini e il “Nuovo Ordine”

Titolo completo: Mussolini e il “Nuovo Ordine”. I fascisti, l’Asse e lo “spazio vitale” (1939-43)

Autore: Fabrizio Amore Bianco

Anno: 2018

Pagine: 400

Il libro: Fin dai primi mesi del Secondo conflitto mondiale – quando Mussolini aveva adottato la linea della «non belligeranza» – molti fascisti interpretarono la guerra come il primo, ineludibile passaggio «rivoluzionario» che avrebbe portato alla definitiva distruzione della civiltà liberale. La decisione del «duce» di portare il Paese in guerra amplificò tali suggestioni, illudendo ambienti del Partito Nazionale Fascista, dei sindacati, delle università e del mondo della cultura in genere che la creazione del Nuovo ordine fascista fosse a portata di mano, una volta conseguita la vittoria.

Il protrarsi del conflitto e i primi insuccessi delle armate italiane non intaccarono le aspettative di tali settori del fascismo, che contribuirono ad alimentare un ipertrofico dibattito sui caratteri della «nuova civiltà» totalitaria che riguardò soprattutto l’ambito politico-economico e che fu oggetto di moltissime analisi sia a livello propagandistico, sia a livello culturale.
Questo volume ricostruisce le premesse, i contenuti e i diversi momenti di tale dibattito, ospitato in buona parte sui periodici di regime, offrendo un quadro dei progetti sul dopoguerra che nel periodo 1939-1943 affollarono l’immaginario fascista.
L’autore: Fabrizio Amore Bianco svolge attività didattica e di ricerca presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università di Pisa. Studioso del fascismo, è autore del volume Il cantiere di Bottai. La scuola corporativa pisana e la formazione della classe dirigente fascista (Cantagalli, 2012), nonché di vari saggi sul corporativismo, sulla politica culturale del regime e sul dibattito politico ed economico italiano degli anni Trenta e del periodo della Seconda guerra mondiale.
 

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!