Armati di KULTUR! Novità dagli scaffali

Riprendersi la vittoria

Titolo completo: Riprendersi la vittoria. Perchè gli italiani non devono dimenticare la Grande Guerra

Autore: Stelio Fergola

Anno: 2018

Pagine: 175

Il libro:

Cosa resta della vittoria italiana nella Grande Guerra? L’autore risponde a questa domanda, prendendo in esame i fenomeni culturali, politici e sociali che hanno spinto le istituzioni, i media e l’intellighenzia del nostro Paese a snobbare e processare un evento cruciale: il costante riferimento alle fantomatiche “fucilazioni di massa”, l’avvento di un cinema pessimista, la retorica pacifista, la mitizzazione della diserzione, la psicosi anti-nazionale di matrice antifascista, la caricatura forzata e artefatta dell’italiano egoista e vigliacco. Stelio Fergola demolisce tutti i “falsi miti” della vulgata anti-italiana che ha animato il secondo dopoguerra, con la precisa volontà di offrire un approccio equilibrato e veritiero alla prima guerra mondiale, essenziale nel processo di consolidamento della nostra identità nazionale. Tra analisi storica e indagine sociale, si impone una nuova narrazione dei fatti, tesa a riscoprire ciò che è stato omesso per decenni: le gesta epiche dei nostri soldati, lo spirito autentico della trincea, l’epopea di un popolo che risorge e si fa comunità. Prefazione di Adriano Scianca.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Iperborea

Titolo completo: Iperborea. Ricerca senza fine della patria perduta.

Autore: Gianfranco Drioli

Anno: 2014

Pagine: 269

Il Libro:  Iperborea, ricerca senza fine della Patria perduta ci trasporta in un orizzonte temporale molto più remoto. Il tema è quello delle origini, delle popolazioni di ceppo europide e della specie umana in generale (l’uomo europide, infatti, sarebbe quello più vicino al prototipo primordiale della nostra specie, mentre le altre razze sarebbero sorte più tardi come adattamenti locali, o in qualche caso, come alcune popolazioni relitto del sud del mondo: tasmaniani, fuegini, ottentotti, vere e proprie degenerazioni.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Visione del mondo, scienza ed economia

Titolo completo: Visione del mondo, scienza ed economia

Autore: Werner Sombart

Anno: 2018

Pagine: 96

Il libro: Che tra la visione del mondo e l’economia, nella loro rispettiva configurazione, debbano esserci strette relazioni, risulta evidente fin da principio, né mai, in nessun momento, ciò è stato posto in dubbio, quando si è riflettuto su questi due concetti. Queste relazioni assursero a problema centrale della concezione della storia nel corso del XIX secolo, allorché – soprattutto per influsso del marxismo – si diffuse la concezione secondo cui vi sarebbe una necessaria relazione tra visione del mondo ed economia, nel senso che l’economia e le sue forme storiche semplicemente determinerebbero la visione del mondo; l’economia, in una regolarità immanente e autonomamente determinata nel processo storico, sarebbe l’unica realtà, mentre tutto il resto nell’esistenza umana sarebbe solo una funzione del fattore economico

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Chi è Fascista

Titolo completo: Chi è fascista

Autore: Emilio Gentile

Anno: 2019 

Pagine: 128

Il libro: Gli italiani stanno tornando a essere fascisti?

«Il fascismo è tornato.» In rete e nei media tradizionali l’allarme ha raggiunto il massimo livello: libri su Mussolini e il fascismo troneggiano in cima alla lista dei bestseller, film e documentari immaginano il ritorno del Duce nell’Italia di oggi. La politica stessa sembra aprirsi ai messaggi del ‘fascismo eterno’. Ma siamo davvero alle porte di un nuovo regime? Oppure questi segnali servono solo a nascondere i problemi del nostro tempo?

Cento anni dopo la fondazione dei Fasci di combattimento, il 23 marzo 1919, e sette decenni dopo la distruzione del fascismo storico di Mussolini e di Hitler, circola l’allarme per un nuovo pericolo fascista. Caratteristiche del nuovo fascismo sarebbero: la sublimazione del popolo come collettività virtuosa contrapposta a politicanti corrotti e corruttori, il disprezzo della democrazia parlamentare, l’appello alla piazza, l’esigenza dell’uomo forte al governo, il nazionalismo, l’ostilità verso i migranti stranieri, la difesa dell’identità religiosa tradizionale. Fra i governanti del nuovo fascismo sono annoverati Trump, Erdo?gan, Orbán, Bolsonaro, Di Maio, Salvini. Insomma, all’inizio del XXI secolo, trapassato il comunismo, disperso il socialismo, evaporato il liberalismo, il fascismo avrebbe oggi una straordinaria rivincita sui nemici che lo avevano sconfitto nel 1945. Ma stiamo davvero assistendo alla rinascita del fascismo storico, aggiornato e mascherato? Hanno ragione i neofascisti che proclamano l’avvento di un ‘fascismo del 2000’? In che misura il nuovo fascismo è una rinascita aggiornata e mascherata del fascismo storico? Emilio Gentile, il più importante studioso del fascismo, prova a rispondere a queste domande e dimostra che parlare di ‘ritorno del fascismo’, di ‘fascismo eterno’, non solo è privo di senso storico, ma aggrava la disinformazione su quel che è stato realmente il fascismo. Infatti, favorisce la propensione a sostituire la conoscenza realistica della storia con una sorta di astrologia storica, una ‘astoriologia’, che mescola fatti, invenzioni, miti, superstizioni, profezie, paure e illusioni.Una narrazione che inevitabilmente provoca l’anchilosi della mente critica e ci impedisce di comprendere il presente.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Aspetti storici e politici del fascismo

Titolo completo: Aspetti storici e politici del fascismo

Autore :Luigi Gagliardi

Anno: 2013

Pagine: 80

Il libro: Questa esegesi del fascismo rappresenta un sommario adatto a una ricerca storico-politica con carattere di aderenza scientifica.
Ieri come oggi la perdurante attenzione che da ogni parte viene riservata alla storia e alla dottrina del fascismo sembra superare l’importanza di quella riservata alla democrazia cristiana, al socialismo, al comunismo, movimenti questi risultati vincenti nella competizione bellica e in quella storico-politica successiva alla Seconda Guerra mondiale. Gli stessi esponenti di detti movimenti, siano essi italiani o stranieri, non riscuotono, almeno dal punto di vista divulgativo, quella attrazione che riscuote Mussolini e il movimento da lui fondato. Una tendenza sorprendente, soprattutto se la si mette in relazione alla sua tragica fine.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Manualetto di antieconomia

Titolo completo: Manualetto di antieconomia. Per cavalcare la tigre

Autore: Roberto Pecchioli 

Anno: 2017

Pagine: 80

Il libro: Almeno due categorie metapolitiche sono chiare a chiunque affondi le proprie radici morali, prima ancora che culturali e politiche, nel mondo della tradizione: una è la precisa convinzione di trovarsi nel pieno di un’epoca oscura, l’altra, collegata alla prima è l’avversione totale, definitiva, irrevocabile al dominio del mercante.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!