Armati di KULTUR! Novità dagli scaffali

Autobiografia Spirituale

Titolo completo: Autobiografia spirituale

Autore: Julius Evola

Anno: 2019

Pagine: 152

Il libro: Maestro dell’Impersonalità Attiva, Julius Evola ha sempre parlato pochissimo di sé. Basta leggere la sua “autobiografia”, “Il cammino del cinabro” (1963), pensata più che altro come una guida alle sue opere. Questione di “equazioni personali”, come lui stesso amava ripetere… Tuttavia, gli scritti qui raccolti sfuggono a questa norma, integrando e completando quanto si legge nel Cammino. Nelle due lunghe interviste risalenti al 1969 e al 1971, tradotte per la prima volta in italiano dal francese, sollecitato dai suoi interlocutori, Evola spazia con gran disinvoltura dalle letture giovanili agli studi di matematica, dal futurismo al dadaismo, dai suoi rapporti con Guénon al confronto tra le proprie opere. Non mancano nemmeno piccoli ritratti, come quelli di Marinetti ed Ezra Pound, nonché analisi critiche di fascismo e nazionalsocialismo. A emergere è soprattutto lo spirito di un uomo indipendente, allergico alle camarille del potere e agli intrighi di palazzo, che sopra ogni altra cosa teneva alla propria libertà interiore. Corredano le interviste tre articoli usciti – sotto pseudonimo – sulla rivista Ur alla fine degli anni Venti, dedicati alla crisi che condusse il giovane filosofo sull’orlo dell’abisso, da cui riuscì a salvarsi per miracolo, come lui stesso dice, facendo luce su uno degli episodi più enigmatici della sua vita. Oltre alle note e alle bibliografie, arricchiscono questa edizione due saggi di Andrea Scarabelli e Alessio de Giglio, una presentazione di Gianfranco de Turris e una selezione di scatti tratti dalle due interviste televisive.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Nelle tempeste d’acciaio

Titolo Completo: Nelle tempeste d’acciaio

Autore: Ernst Junger

Anno: 2007

Pagine: 331

 Il Libro: Ernst Junger partecipò alla Prima guerra mondiale con i gradi di sottotenente della Wehrmacht. Il suo comportamento in prima linea lo rese leggendario: ferito quattordici volte, ricevette numerosi riconoscimenti al valore, compreso il più alto, l'”Ordre pour le mérite”. Portava sempre in tasca un taccuino su cui fissava con precisione gli avvenimenti. Da quelle note, in seguito all’insistenza del padre, si persuase a trarre un libro che avrebbe dovuto intitolarsi “Il rosso e il grigio”, in omaggio all’amato Stendhal e ai colori mesti e uggiosi della guerra in trincea; Junger preferì alla fine l’immagine tratta da un poema medioevale islandese. Oggetto di ambigui entusiasmi negli anni Venti e Trenta, le “Tempeste” appaiono oggi la più agghiacciante testimonianza sulla Grande Guerra e l’espressione già perfetta della sovrumana capacità di osservazione di Junger e della prosa fredda e cristallina che egli ha forgiato.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Sangue e Terra

Titolo completo: Sangue e terra. Pensieri in tempesta contro il mondo globale.

Autore: Gian Marco Concas

Anno: 2019

Pagine: 171

Il libro: Gian Marco Concas è stato al timone della C-Star, la nave degli identitari europei che – a largo delle coste libiche – ha messo in seria difficoltà gli affari delle Organizzazioni Non Governative impegnate nel trasporto dei migranti verso l’Italia, documentandone le rotte e smascherandone i secondi fini. Il racconto di quell’azione – attaccata dai media mainstream – è impresso nelle pagine di questo libro, che ne ricostruisce i retroscena e gli obiettivi. Ma non è tutto: l’autore si cimenta in una serrata analisi critica del modello globale, analizzato nelle sue manifestazioni economiche, culturali e sociali. Quella che ne scaturisce è una summa di pensieri in tempesta: dall’immigrazione di massa alle delocalizzazioni aziendali, dalla speculazione finanziaria all’omologazione dei costumi, dai guasti del progressismo alle follie dello scientismo, dalla minaccia mondialista alle degenerazioni della società liquida. Un viaggio che inizia nell’Inghilterra del Commonwealth e termina nell’Italia del terzo millennio, dove il filo conduttore è sempre il medesimo: lo smarrimento delle identità, affossate dal capitalismo apolide e dalla società multietnica. Gli spunti, politicamente scorretti, non promettono ricette salvifiche: occorrono eroi silenziosi ed essenziali che – sull’esempio di Socrate – sappiano bere la cicuta, nella consapevolezza della propria ribellione. Una ricetta arcaica e perenne, che vuole porsi in divergenza rispetto al livellamento della modernità: il richiamo al Sangue e alla Terra, in ordine con le linee di vetta di un’Europa delle Patrie che – per continuare a perpetuarsi – necessità di una rinascita spirituale all’insegna del radicamento, della giustizia sociale e della Tradizione.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Pensieri

Titolo completo: Pensieri. Testo greco a fronte.

Autore: Marco Aurelio

Anno: 1989

Pagine: 317

Il libro: Perenne attualità dei contenuti e immediatezza della forma espressiva hanno garantito nei secoli fama costante ai “Pensieri” di Marco Aurelio. Si tratta di momenti di riflessione e di introspezione, ora profondi ora comuni e quotidiani, in cui l’imperatore esamina – in un quadro di riferimento etico e filosofico di impostazione stoico-cinica – il passato, la propria condotta, la corrispondenza delle azioni da lui compiute con i princìpi che le ispiravano. Gli slanci verso l’infinito, le angosce esistenziali, i bisogni metafisici alimentati o incrinati dalle consapevolezze terrene, l’ansia di liberazione spirituale, il desiderio di interiorità come “rifugio” nella temperie della vita sono segni eloquenti di un intimo colloquio dell’anima con se stessa.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Il nome segreto di Roma

Titolo completo: Il nome segreto di Roma. Metafisica della romanità

Autore: Giandomenico Casalino

Anno: 2003

Pagine: 206

Il libro: Casalino si basa nella sua interpretazione sulle simbologie alchemiche, astrologiche e mitiche per indicare i sensi profondi e universali della “Romanità” e il significato che assunse nella “Storia” la nascita di Roma, sino al punto di affermare che la vera Tradizione dell’Occidente nacque con essa. Questo volume riunisce due saggi dell’autore apparsi venti anni fa, “Aeternitas Romae. La via eroica al sacro dell’Occidente” e “Il nome segreto di Roma”. Uno studio nel segno di Julius Evola e del suo tentativo di ripresentare, reinterpretare e far rivivere gli aspetti spirituali e metafisici della Romanità” e quello che Roma e l’Impero significarono e potevano ancora significare per gli italiani di un millennio dopo.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Testimonianze su Evola

Titolo completo: Testimonianze su Evola, a cura di Gianfranco De Turris

Autore: A.A.V.V.

Anno: 1985

Pagine: 378

Il libro: Questo libro raccoglie le testimonianze di circa cinquanta scrittori, giornalisti, artisti, docenti, studiosi, filosofi e pensatori sul personaggio di Julius Evola.

La maggior parte di questi autori hanno avuto la ventura di incontrare e conoscere Evola finché era ancora in vita, ed essi possono quindi “raccontarlo” dal vero, evidenziando l’importanza e il significato che uno straordinario personaggio del “calibro” di Julius Evola ha avuto nella loro cultura e nella loro esistenza. Altri lo hanno conosciuto soltanto attraverso le sue opere, ma anche questo impatto a livello intellettivo ha avuto influenze profonde o quantomeno significative; e si tratta di nomi di tutto rispetto nel mondo culturale italiano.

Tutto ciò è raccolto e coordinato con cura in questo volume da Gianfranco de Turris, il quale ha così inteso non soltanto contribuire ad una migliore interpretazione dell’opera e del pensiero di Julius Evola, ma altresì inquadrarne correttamente la figura nel panorama della cultura contemporanea “al di là dell’ignominia degli uomini”, per il presente e per il futuro. In seguito all’esaurimento della prima edizione e alle continue richieste del libro stesso, de Turris ne ha preparato una nuova edizione aggiornata e ampliata con l’inserimento di un nuovo gruppo di autori, giovani e meno giovani: a dieci anni dalla scomparsa di Evola, è sembrato logico effettuare quasi un ulteriore bilancio del suo pensiero, un bilancio critico che possa mettere in evidenza che cosa c’è di vivo e che cosa c’è di morto nel suo “sistema”.

Non vi è dubbio che nel frattempo Evola sia assurto al rango di Maestro “europeo”, come tale conosciuto e riconosciuto, ed è in questa nuova ampia prospettiva che vanno inquadrati il suo pensiero tradizionale e la sua filosofia.

Questa nuova edizione è infine arricchita da un importante inedito: un  lungo dialogo-intervista di Evola con lo stesso de Turris, registrato nel 1973 e avente come argomento l’iniziazione del mondo moderno, che viene stampato qui per la prima volta. Conclude il libro una bibliografia evoliana nella sua forma più completa e aggiornata.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!