• PENSIERI DI MARCO AURELIO • carattere romano, stile militante – 8

Pensieri – Marco Aurelio – LIBRO VIII
Ricordati che cambiare opinione e dar retta a chi ti corregge è pure segno di libertà.

E’ infatti anche questa una azione tua, che si attua in armonia con il tuo impulso e la tua decisione, e quindi anche con il tuo intelletto.

Ogni uomo è responsabile delle azioni che compie, nel bene e nel male.
L’Uomo della Tradizione deve agire armonizzando la propria intenzione e la propria volontà con ciò che è giusto fare, con ciò che deve essere fatto.
E tuttavia sovente accade che quel drago egoico che alberga in ognuno di noi ci conduca a rompere questi equilibri e a essere agiti da ire funeste e passioni cieche, oscurando alla nostra vista la luce interiore che illumina invece l’azione di ogni uomo retto.
Ed è allora che arriva in nostro soccorso la mano di chi con noi condivide una Visione del mondo, di chi come noi vuole fare della propria vita un azione sacra votata all’unica cosa reale a questo mondo: ciò che è invisibile agli occhi, il Principio.
Infatti, la critica di un camerata non è un atto di prevaricazione o di ostilità, ma semplicemente l’atto d’Amore di chi in modo distaccato cerca di rimetterci nei binari della Via per un agire retto.
Perché solo seguendo l’orma di chi ci ha preceduto in questo percorso e solo confidando nell’aiuto sincero del fratello che ci è accanto, è possibile aspirare alla vera Libertà, che non consiste nell’essere agiti dagli istinti che questo mondo moderno desta, alimenta e ingigantisce sempre più, ma – al contrario – è la Libertà di chi sceglie di non essere schiavo dei propri condizionamenti interiori.

Sciocco è colui che accecato dall’orgoglio non vuol ricevere critiche che ai suoi occhi limitano la propria libertà, che si sente “toccato nell’onore. Perché chi si giustifica e si difende di fronte al confronto cameratesco non è che un debole: chi è forte, infatti, non pensa a difendersi, bensì attacca. Attacca il proprio Io e i propri limiti.
Saggio è colui che con semplicità e benevolenza accoglie i consigli del fratello che lo protegge e lo aiuta, lo consiglia e lo ammonisce, scegliendo poi la via più bella e più dura, quella dell’ascesi.