1989, oltre il muro (non) è finita la storia

Nel novembre del 1989 cadeva il muro di Berlino. La “fine della storia”, per qualcuno, il trionfo del liber(al)ismo americano che scalzava il dualismo della guerra fredda.
Ma il 1989 è anche l’anno della resistenza cinese alle proteste di piazza. Un evento che – lungi da noi parteggiare per la Cina – occorre osservare in controluce, per comprendere come il monismo yankee, trent’anni dopo, volga già al tramonto e come si stiano ridisegnando gli equilibri di un mondo multipolare. 
Di tutto ciò si è parlato da Raido lo scorso sabato 9 novembre con Andrea Marcigliano (a breve la recensione). Inoltre, consigliamo la lettura delle analisi dell’impeccabile Daniele Perra per Eurasia.