• IL CAFFE’ DI AURHELIO • L’espresso di inizio settimana – 4

Cosa c’è di più piacevole che gustare una tazza di caffè consultando in pochi minuti una raccolta settimanale, rapida e veloce, di notizie, riflessioni, approfondimenti e video suggerita da chi da anni porta avanti una lotta di controinformazione nel solco della Tradizione?
Tutto questo nella nuova rubrica del lunedi “Il caffè di AurHelio” curata dal Centro Studi Aurhelio.

SE SEI MASCHIO, BIANCO, ETERO E PADRE, SEI SOTTO ATTACCO… SAPPILO | Continua l’assalto alla normalità maschile, portata avanti dalle principali “case di moda”…
Questi gli stivaletti per Marc Jacobs.

PER LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI!

 

 

 

 

LOTTA RADICALE CONTRO IL CAPITALE | Le manovre le paga la povera gente, mentre gli usurai internazionali, ingrassano sul loro sangue. Contro i farisei di Bruxelles.

PER LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI!

DROGA, LA NON EMERGENZA DEL PAESE | Con alcool, droga, azzardo e dispositivi digitali, il condizionamento giovanile è totale. Altro che le favole de L’Espresso…

PER LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI!

 

CORTOCIRCUITO! | Donna completamente impazzita, sostiene che solo le donne partoriscono. Fortunatamente, quelli normali, la fanno dimettere da portavoce delle ostetriche inglesi.

PER LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI!

BALO – L’UOMO CHE VISSE DUE VOLTE | Ieri rivendicava la sua africanità (giustamente), oggi la sua italianità. Non sarà una questione di convenienza? I come e i perché del pallonaro d’oro…

PER LEGGERE L’ARTICOLO CLICCA QUI!

BALOTELLI VS MANÈ | Quando la legge dello spirito, distingue i suoi figli dalla progenie della materia…
“Ho resistito alla fame, ho lavorato nei campi, sono sopravvissuto alle guerre, giocavo a calcio a piedi nudi, non ho avuto educazione e molte altre cose in più, ma oggi con quello che guadagno grazie al calcio, posso aiutare la mia gente.
Ho costruito scuole, uno stadio, offriamo vestiti, calzature, cibo alle persone di estrema povertà. Inoltre, do 70 euro mensili a tutte le persone di una regione molto povera del Senegal contribuendo all’economia familiare. Non ho bisogno di ostentare auto lussuose, ville lussuose, viaggi, molto meno aerei, preferisco che i miei ricevano un po’ di quello che mi ha dato la vita” (Sadio Mane’, giocatore più pagato del Liverpool, stella del Senegal).