In memoriam | Corneliu Zelea Codreanu

 

30 Novembre 1938

Ci troviamo su due piani d’azione assolutamente diversi, che richiedono persone con attitudini e qualità straordinarie – ma totalmente diverse tra loro.

Il primo piano ce lo possiamo immaginare situato a mille metri d’altezza: il mondo della teoria, il dominio astratto delle regole generali. Su questo piano l’uomo dotato di qualità particolari si volge alla ricerca del vero e della sua formulazione teorica. Parte dal basso, dalle realtà concrete, dalla terra, e sale in alto, fino ai culmini delle regole generali, eterne. È questo il piano che comprende il suo ambito creativo: qui egli respira l’aria delle altezze e può costruire grandi cose.

L’altro piano è situato sulla terra. Qui si richiede l’uomo dotato di capacità per operare in questo ambito. Quella verità che gli altri hanno riconosciuto e formulato all’interno della loro sfera d’attività, egli deve infatti farla trionfare qui sulla terra, impiegando il gioco delle forze. Anch’egli sale in alto, sino alle sfere della verità eterna, per adeguarsi alle regole eterne, ma il suo ambito creativo sta quaggiù sulla terra, sul campo di battaglia ove dominano le leggi della tattica e della strategia.

I primi delineano gli obiettivi, creano gli ideali; i secondi li raggiungono, li realizzano.

Tratto dal libro Mussolini e Codreanu
Autore Eminardo Salleo, I edizione Libreria Agate Palermo Marzo 1942