Impuniti e delusi!

    462

    I vertici israeliani si sono detti delusi dalla risoluzione ONU che condanna formalmente la strage di civili palestinesi, di qualche giorno fa. Poverini, sembrano quasi bambini viziati…Ma la storia è sempre la stessa: da una parte Israele che fa i suoi comodi sempre impunita, dall’altra timide e formali bacchettate dall’ONU che rimangono puntualmente lettera morta. Israele continuerà ancora indisturbata, e la situazione, in Medioriente, è destinata a peggiorare sempre di più.

    TEL AVIV (ISRAELE) – Ha deluso sia israeliani che palestinesi la risoluzione della Assemblea generale delle Nazioni Unite relativa alla uccisione di 19 palestinesi (fra cui donne e bambini) a Beit Hanun, a nord di Gaza, in seguito ad un bombardamento di artiglieria da parte di Israele, che lo ha definito frutto di un errore.

    RISOLUZIONE – L’appello dell’Onu ad Israele affinchè cessi le sue attività militari a Gaza «rappresenta un premio per i terroristi», ha affermato un portavoce del ministero degli Esteri israeliano. La risoluzione, a suo parere, «non tiene in considerazione che i terroristi si fanno scudo della popolazione palestinese» e possono dunque continuare a sparare razzi dal nord della Striscia di Gaza verso Sderot e altre località israeliane del Neghev. La radio militare ha inoltre citato il parere dell’ambasciatore di Israele all’Onu Dany Gillerman secondo cui «le forze del male tengono in ostaggio l’Assemblea Generale». Da parte sua il portavoce del governo palestinese, Ghazi Hammad, ha trovato insoddisfacente quella risoluzione in quanto «sarebbero state più opportune sanzioni che abbiano un potere di deterrenza per Israele». Israele, ha detto Hammad alla agenzia di stampa Ramattan, «si è macchiato di crimini di guerra».

    FONTE: www.corriere.it