Cala il sipario!

    291

    Tra giudici assetati di fama, agenti e star che ci richiamano alla mente un mondo tanto patinato quanto orribile, questa storia ci sembra l’ennesima scoperta dell’acqua calda.
    Come se non si sapeva, anche tra chi (poveri comuni mortali) di quel mondo non ne fa parte, di certi giri, come se non si sapeva qual’è la triste realtà del "fantastico" mondo dello spettacolo. Si sapeva, e qualcuno continua pure a sognarlo… 

    "Non vendo le mie ragazze, io faccio l’agente. Prendo delle ragazze e, se hanno la stoffa, le faccio diventare delle star. O curo gli interessi di chi star lo è già". Si difende così Lele Mora, al centro delle polemiche per lo scandalo delle foto e dei presunti ricatti ai vip. "Ho comprato molte foto per non farle uscire e pagate dallo stesso Corona. Io non piazzo le starlette nei letti", ha aggiunto.

    Calciatori nel vortice dei "ricatti"
    Via, via che le indagini proseguono continuano a trapelare le storie delle presunte vittime dei ricatti ad opera di paparazzi pilotati. L’ultimo è il milanista Gilardino che avrebbe richiesto l’intervento della società per l’acquisto di foto scomode. In casa interista, invece, non sono state comprate le immagini, poi uscite con gran clamore, che ritraevano il bomber Adriano in mutande ad un party. La famiglia di Totti ha invece alzato un muro per respingere le insinuazioni su una presunta storia del romanista poco prima del suo matrimonio. La stessa signora Totti, Ilary Blasi ha voluto mettere il tutto a tacere: "Figuriamoci se parliamo di queste cose". Nelle ultime ore erano anche emerse notizie di stampa secondo cui risulterebbe che l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani avrebbe pagato per evitare che circolassero foto di Alberto Gilardino sgradite all’attaccante rossonero. Ma Galliani ha subito smentito le voci. "E’ totalmente falso" ha detto Galliani "che io abbia pagato per ritirare dal mercato foto di Alberto Gilardino".

    La ballerina misteriosa
    Manca ancora un nome nel complicato puzzle che il pm di Potenza Woodcock sta cercando di completare. Una ballerina ascoltata all’epoca dell’indagine sull’ex-portavoce di Gianfranco Fini, Salvatore Sottile, e sui suoi rapporti con la show-girl Elisabetta Gregoraci e altre stelline televisive. La ragazza aveva raccontato di aver subito un ricatto dal fotografo Fabrizio Corona. Questo avrebbe pubblicato sue foto compromettenti, se lei non avesse fatto quello che lui voleva.

    Da qui è partito il filone dell’accusa secondo cui Corona usava le aspiranti veline per tendere trappole ai vip, fotografandoli in pose compromettenti e chiedendo soldi per non pubblicare le immagini. La giovane aveva presentato denuncia, e l’inchiesta sul fotografo era partita da lì. Qualcuno ha ipotizzato che la persona in questione potesse essere Giovanna Rigato, ex partecipante al Grande Fratello, ma la ragazza ha subito fornito la sua versione: "Andavo alle feste di Mora e c’erano un sacco di persone importanti. Se poi qualcuna era disponibile a fare altro non lo so e non lo escludo, ognuno di comporta come crede".

    Fonte: www.tgcom.it