Cavalli di Troia

    240

    La lotta dell’“occidente” contro il mondo arabo, ultima civiltà a non essere stata ancora del tutto infettata dal cancro del mondo moderno, non passa solo attraverso la conquista armata di intere nazioni una volta libere ma, anche attraverso l’aggressione sociale e mediatica volta a sovvertire usi e tradizioni di popoli dalla storia millenaria, colpevoli di non essersi ancora asserviti al “progresso”. Ecco dunque sbarcare nelle TV dei paesi arabi Mtv, che dopo aver contribuito ad accelerare in Europa e nel mondo il processo di degenerazione della gioventù, continua il suo “pellegrinaggio” con il suo carico infernale…

    Anche i giovani che parlano l’arabo avranno la loro Mtv. Entro la fine del 2007, almeno secondo un’indiscrezione pubblicata dal quotidiano arabo edito a Londra al-Sharq al-Awsat, Mtv lancerà la versione in arabo, raggiungendo la quota di 29 idiomi nei quali trasmette in tutto il mondo. Il progetto era nell’aria da un po’ e per la prima volta l’idea era circolata l’estate scorsa, ma mancava un partner arabo con il quale sviluppare il canale musicale.

    peacereporter.net