Smog elettronico

    247

    Wireless che passione! Ormai è ovunque possibile connettersi alla grande rete, nei parchi, nelle università ed in Inghilterra perfino nelle scuole elementari, così i piccoli inglesi possono fin da piccolissimi abituarsi all’utilizzo di questo importante strumento…poco importa se alcuni studi dimostrano come l’esposizione prolungata a questo “smog elettronico” sia cancerogeno!

    LONDRA -Il capo dell’agenzia per la protezione della Salute in Gran Bretagna (Hpa) vuole un’indagine sul potenziale pericolo rappresentato dalla tecnologia wireless (o wi-fi) per i bambini, in particolare per quelle scuole dove é stata installata. Lo rivela l’Independent on Sunday. Sir William Stewart, presidente della Hpa, vuole che i bambini vengano monitorati per individuare eventuali effetti nocivi del wi-fi, che secondo alcuni ricercatori crea uno ‘smog elettronico’ potenzialmente dannoso alla salute. Stewart, già consulente del governo Blair e autore di inchieste sulla pericolosità dei telefonini, aggiunge così il suo peso alla schiera di coloro che da tempo chiedono un indagine sul wireless, che per alcuni studi sarebbe cancerogeno e indurrebbe senilità precoce. Il Wi-fi si sta rapidamente diffondendo nelle scuole britanniche: metà delle scuole elementari e 4/5 delle superiori l’hanno già attivato nelle classi. La tecnologia non preoccupa solo Stewart: il sindacato insegnanti scriverà questa settimana al ministro per l’Istruzione Alan Johnson perché avvii un’indagine ufficiale su queste radiazioni, simili a quelle emesse dalle antenne per la telefonia cellulare. Alcuni governi locali europei – come Salisburgo in Austria – hanno chiesto alle scuole di non installare il wi-fi, citando gli studi che ne dichiarano la pericolosità.