Cresci bene giovane…

    224

    Mentre l’opinione pubblica americana è assorta nella battaglia in tribunale tra i proprietari della Mattel, lo storico marchio della Barbie, e quelli della Mga, produttori della sua diretta concorrente, la bambola Bratz, ci si dimentica totalmente dell’altissimo danno che tali modelli  imposti ai più piccoli, creano.In una società che alleva fin da piccole schiere di bambine per insegnar loro a fare quello che già fanno le loro sorelle un pò più grandi, cioè abbandonarsi al consumismo ed all’anoressia (per essere magre e “belle” a tutti i costi!), non ci stupisce che tutto questo possa tranquillamente passare in secondo piano…

    (ANSA) – NEW YORK- Continua a suon di battaglie in tribunale la guerra tra la Mattel, ‘madre’ di Barbie, e la Mga, creatrice di Bratz.La Mattel ha citato la Mga sostenendo che il disegnatore di Bratz era un suo dipendente quando passo’ i disegni alla compagnia rivale. Mga ha citato a sua volta la Mattel per aver copiato una linea di accessori. Intanto, per vincere la concorrenza, Mattel lancia il sito web interattivo BarbieGirls.com, per giocare alle bambole in rete.

    www.ansa.it