Fermata, per sbaglio

    283

    Una 16enne a Cassino lascia il motorino in zona di prostitute, scende e viene avvicinata da possibili clienti. Sicuramente non è la prima di scene del genere a capitare, e chi si guarda intorno lo può capire facilmente. Tutta colpa dei clienti se è riuscita ad arrivare al punto di farsi scambiare per una del mestiere?

    CASSINO (Frosinone) – Un’esperienza tutta da dimenticare quella vissuta ieri sera da una 16enne di Cassino pesantemente importunata da alcuni uomini che l’avevano scambiata per una prostituta. La ragazzina, a bordo del suo motorino, di ritorno da una serata al pub tra amici, mentre percorreva lo stradone Asi alla periferia della città, si è trovata costretta a rallentare d’improvviso. Al centro strada, infatti, c’erano diversi automobilisti che stavano fermi a contrattare il prezzo con alcune giovani prostitute dell’Est.

    La ragazza ha quindi frenato in attesa che la situazione si normalizzasse. I suoi abiti leggeri e le sue forme procaci hanno però ingannato chi ieri sera aveva intenzione di trascorrere una serata all’insegna del proibito. Dei clienti, forse poco pratici della zona, l’hanno pesantemente importunata offrendole denaro e pregandola più volte di salire sulla loro auto.

    Sconvolta, la 16enne, che vive poco distante dallo stradone Asi, è riuscita mettere in moto il suo scooter e a fuggire. Una volta arrivata a casa in lacrime ha raccontato ai genitori quanto accaduto. Immediatamente è stata allertata la Polizia e gli agenti della Divisione Anticrimine di Frosinone e quelli del Commissariato di Cassino, in base ad alcuni elementi forniti dalla ragazza, stanno cercando di rintracciare gli autori della bravata.

    (15 settembre 2007)

    www.corriere.it