Il GF israeliano

    224

    Spia telefonoIsraele: paese democratico, l'”avanguardia” dei paesi nel medio oriente, l’esempio in quelle zone, come lo identificano gli Usa. Ed infatti, in perfetto stile democratico, per 30 anni, oltre a massacrare la popolazione palestinese, attuava un rigido controllo da Grande Fratello. Tutti i giornalisti stranieri spiati ed intercettati. Tutti, nessuno escluso…

    (ANSA) – TEL AVIV, 6 NOV – Un “Grande Fratello” ha sistematicamente ascoltato per 30 anni in Israele le conversazioni telefoniche di giornalisti stranieri. L’obiettivo dell’operazione di spionaggio, conclusa nel 2004, era verificare che non fosse infranta la censura militare. Le postazioni di ascolto erano situate nel centro di Tel Aviv, sul marciapiede opposto alla redazione del quotidiano Maariv e a breve distanza dagli uffici della censura e del portavoce militare.

    fonte: ansa.it