Yahoo! fa la spia

    293

    Una notizia di tempo fa ci diceva che Yahoo! aveva fatto la spia per conto del governo cinese: erano stati forniti dei dati personali di utenti cinesi, poi ingabbiati perche’ risultati “dissidenti”. Nessuno o quasi ne ha parlato,

    Yahoo!

    sia della Cina, che continua imperterrita nelle violazioni dei piu’ bassi diritti umani (quando si tratta di altri paesi giu’ mazzate, quando c’e’ di mezzo qualcuno che fa comodo, i governanti e i media occidentali li vediamo a capo chino. Yahoo! ora chiede scusa, ma e’ troppo tardi: 10 anni di carcere, tutto grazie alle informazioni fornite (“legittimamente”, secondo la dirigenza) da Yahoo!.

    Come ha affermato qualcuno: Yahoo! siete dei giganti economici, ma dei nani morali.

    Un invito: boicottate Yahoo!, boicottate i prodotti cinesi, e le olimpiadi che si svolgeranno in Cina.

    Articolo:

    Yahoo si scusa con i dissidenti cinesi
    Il Congresso: “Siete dei nani morali”

    “Siamo spiacenti”. Cosi’ Jerry Yang, direttore generale del portale Yahoo!, uno dei giganti di Internet, affiancato dal suo consigliere Michael Callahan, alla madre di un dissidente cinese, Shi Tao, condannato a 10 anni di prigione per le informazioni sul suo conto rivelate dal sito al governo di Pechino. I dirigenti di Yahoo!, convocati dalla Commissione del Congresso Usa, presieduta da Tom Lantos, che sta conducendo un’indagine proprio sulle attivita’ cinesi del portale americano, hanno difeso l’operato dei propri dipendenti: “Non potevano rifiutarsi di rispondere alle richieste legittime (legittime??? ndr) delle autorita’ cinesi, rischiando loro stessi di essere arrestati”. Tom Lantos ha respinto l’argomentazione: “Se economicamente siete dei giganti, umanamente siete dei pigmei”.

    Tratto dal Corriere della Sera di mercoledi 7 novembre, pag. 20.