Rapine e politica

    301

    Pirrotta palermoLa storia sembra incredibile: una cassiera riconosce il suo rapinatore su un biglietto elettorale. A Palermo un ladro aveva assaltato un supermercato, e dalle telecamere si riconosce una faccia e un giubbotto praticamente uguali a quelli presenti su un volantino elettorale di un candidato comunale, fatti circolare poco tempo dopo la rapina stessa… Se fosse davvero lui…ha iniziato a “far politica” ancor prima d’essere eletto?

    Palermo, 30 novembre 2007 – La cassiera di un supermercato rapinato a marzo scorso a Palermo sembra non avere dubbi:”al 90-95% il rapinatore è l’uomo che ha visto su un volantino elettorale”. E’ iniziata, così una vicenda giudiziaria, che riguarda Francesco Pirrotta, 25 anni, sulla quale l’ultima parola dovrà dirla adesso la Corte di Cassazione.

    L’uomo – secondo quanto riportano da alcuni quotidiani – era candidato alle elezioni comunali, nella prima e quarta circoscrizione nella lista ‘Azzurri per Palermo’, aveva fatto distribuire volantini elettorali con la sua foto nella quale si vedeva anche un giubotto. Una cassiera di un supermercato assaltato il 22 marzo scorso dice di averlo riconosciuto sul volantino.

    E anche le immagini delle sistema di ripresa a circuito chiuso sembrerebbero non darle torto perché si vedrebbe il rapinatore – molto somigliante al sospettato – che indossa anche un giubotto assai simile a quello indossato da Pirrotta nel volantino. L’indagato è sicuro che si tratti di uno scambio di persona. Nei confronti dell’uomo la procura di Palermo aveva chiesto l’arresto ma il Gip, ritenendo gli indizi raccolti insufficiente, l’ha rigettata.
    Adesso, però, il Tribunale del riesame ha dato ragione alla pubblica accusa e si attende la decisione della Cassazione.

    Fonte:

    http://qn.quotidiano.net/2007/11/30/49941-cassiera_supermercato_uomo_quel_volantino_elettorale_rapinato.shtml