Ancora una volta

304

Altra tragedia, figlia dei figli del nulla, il nulla nel quale galleggiano miliardi di persone oggi.

In un mondo dove Dio e’ morto, tutto e’ possibile, diceva qualcuno. E purtroppo aveva ragione.

HELSINKI – Almeno nove studenti della vocational school di Kauhajoki, in Finlandia (mappa), sono morti nella sparatoria compiuta da un loro compagno che ha aperto il fuoco contro i 200 ragazzi e insegnanti presenti, intorno alle 11 di martedì (ora locale). Dopo aver compiuto la strage, il killer ha tentato di uccidersi ma è sopravissuto, anche se in gravi condizioni.

L’ISTITUTO – La “Palvelualojen Oppilaitos”, una scuola professionale per ragazzi dai 16 ai 21 anni, è stata evacuata. Secondo l’agenzia Stt il killer avrebbe avuto con sé anche dell’esplosivo e l’edificio è bruciato. Gli ospedali della zona sono tutti in stato di allerta perché i feriti sono numerosi. Il giovane ha fatto irruzione nella scuola e ha cominciato a sparare all’impazzata con una pistola automatica. A quel punto è stato panico generale. «Le ragazze urlavano e qualcuno ha tentato di fuggire dal retro dell’edificio» ha detto un dipendente della scuola alla tv Yle

SU YOUTUBE – Il profilo del killer sembra corrispondere a quello di uno studente 22enne che ha pubblicato diversi video su YouTube con il nickname Wumpscut86 (tratto dal nome di un gruppo tedesco di cui è fan): si vede il ragazzo con una pistola Walther P22. In un suo profilo online dice di essere interessato a «computer, armi, sesso e birra», con una predilezione per i film dell’orrore. Su un altro sito sono state pubblicate alcune sue foto armato e un’immagine della scuola di Kauhajoki. Su YouTube ci sono quattro video di Mr. Saari, che dice di avere 22 anni e di abitare a Kauhajoki. I filmati, lunghi tra i 20 e i 30 secondi, lo mostrano vestito di nero mentre spara in un poligono di tiro.

UN ANNO FA – C’è un tragico precedente. A novembre del 2007 un 18enne aveva aperto il fuoco in un liceo a Tuusula, uccidendo 9 persone. Quella strage era stata annunciata con un video messaggio su YouTube (guarda).