Bush sapeva: innocenti a Guantanamo

425

Sui giornali italiani la notizia passa sotto silenzio. El mundo ed il Times, invece, la propongono fra le principali notizie della giornata. Pare, infatti, che “George W. Bush, Dick Cheney e Donald Rumsfeld abbiano coperto il fatto che centinaia di innocenti siano stati mandati nel campo di prigionia della Baia di Guantanamo per paura che, rilasciarli, avrebbe allentato la spinta a favore della guerra in Iraq e di una vasta Guerra al Terrore”. E’ questo il contenuto essenziale di “un nuovo documento avuto dal Times”. “Le accuse arrivano da Lawrence Wilkerson, assistente di Colin Powell, l’ex Segretario di Stato americano, attraverso una dichiarazione firmata in sostegno all’azione legale portata avanti da un detenuto di Guantanamo. E’ la prima volta che un’accusa simile viene formulata da uno dei maggiori membri dell’amministrazione Bush”. Il colonnello Wilkerson sostiene che “l’ex vice-presidente e l’ex segretario della difesa sapevano che la maggior parte dei 742 detenuti mandati a Guantanamo nel 2002 fossero innocenti ma credevano che fosse <politicamente impossibile rilasciarli>”. Bush e Cheney preferiscono non commentare. E anche noi.

fonti:

http://www.timesonline.co.uk/tol/news/world/us_and_americas/article7092435.ece

http://www.elmundo.es/america/2010/04/09/estados_unidos/1270811773.html