Programma Corso di Formazione Militante

65

Parte il secondo corso di formazione militante tenuto dal Centro Studi Raido. Il corso, come da programma riportato di seguito, verterà principalmente sull’analisi della crisi del mondo moderno e sull’azione chiarificatrice dell’aspirante uomo della Tradizione. I temi degli incontri saranno tenuti sulla base della dottrina tradizionale. Nonostante i rischi che si possono correre, il nostro corso non vuole essere un incontro dove dispensare pillole di saggezza o un circolo di eruditi intellettuali tradizionalisti. Il nostro è un gruppo di studi dove vogliamo condividere, con chi vorrà, di persona, la nostra esperienza militante, che cerca quotidianamente di incarnare i principi immutabili della Tradizione.
Il corso consisterà in undici incontri settimanali, che si terranno presso la sede di Via Scirè 21/23 (Roma, quartiere Trieste-Africano) ed è riservato a giovani tra i 16 e i 22 anni. La data di inizio è prevista per martedì 22 marzo, l’orario del corso sarà stabilito in base alle possibilità dei partecipanti. Il corso terminerà, dopo una pausa per le festività pasquali, con l’incontro del 7 giugno. Le adesioni dovranno pervenire in sede entro il 15 marzo 2011. Il corso prevederà una quota di partecipazione di 10 € per coprire le spese del corso stesso. Saranno consegnate durante il ciclo di incontri dispense ed opuscoli agili per affrontare i temi trattati, sono in programma uscite escursionistiche e la partecipazione di qualificati contributi esterni. Ulteriori informazioni sul corso possono essere date chiamando al numero di telefono della sede 06 86217334, tramite mail all’indirizzo [email protected] o recandosi in sede.

Programma del Corso

Prima parte

I.  Tradizione – Identità – Gerarchia

Il primato del sacro: la Tradizione, eredità ed identità

La sovranità: l’ Autorità, la Gerarchia, la Legge

Parte seconda

II.  Stato Organico: Comunità e Solidarietà

Comunità e appartenenza. L’ordinamento politico.

Stato organico, corporativismo e solidarietà.

Parte terza

III.  La genesi del mondo moderno: Individualismo e Democrazia

La società, utilitarismo ed omologazione

La democrazia come dissoluzione della persona e dei popoli

Parte quarta

IV.  L’Uomo nuovo: Virtus

Le due razze: l’uomo nobile (il Vir) e l’uomo sfuggente (l’Homo)

Virtù romane e Azione impersonale

< ![endif]–>