[La biblioteca dello scriba]

242

Nel Cuore del mondo v’è un Re che dorme, Signore dei sogni e dei regni, Signore delle vocazioni, degli archi e delle necessità, Signore infine dei cammini, delle vie e delle dimore. La Città d’oro in cui abita è oggi molto lontana, fuori dal tumulto del mondo. Egli vi riposa, inaccessibile e sordo, poiché è il Re della Pace. Il suo Nome è sconosciuto, per lo meno il suo nome autentico. Tutte le tradizioni che lo conoscono, e sono molte, lo conoscono col falso nome che a lui piacque un giorno lasciargli. Sarebbe anche nefasto chiamarlo col Nome temibile che realmente gli appartiene, così come tentar di svegliare il Re che dorme prima del giorno stabilito.”

Tratto da Le Cavalier bleu di Henry Montaigu.