Il segno dei tempi

260

Prendendosela con una statua di gesso testimoniano la loro stessa vigliacca impotenza: si scagliano contro qualcosa di apparentemente inerme. Sono limitati: non riescono a cogliere ciò che in essa va oltre e di cui inconsciamente hanno una grande paura.
Ecco il loro volto: vandali subumani, isteriche scimmie metropolitane e nient’altro. Ma da gente così cosa ci si può aspettare?
Forse è ancor più grave che gente di “cultura” in TV si sia scandalizzata di più per i blindati danneggiati (appositamente costruiti per gli scontri di piazza) che per questo gesto infame, distruttore di un simbolo che è spiritualità, tradizione e cultura. Che è civiltà.
Probabilmente, seppur mascherata con dialettiche raffinate e sofismi efficaci, la “base culturale” dell’opinionista e del professorino di turno non è poi tanto diversa da quella di questi vandali.
Ma anche questo è il segno dei tempi.

Per vedere il video cliccate sull’immagine.