Mezzi UOMINI, vere BESTIE e falsi DEI

90

Scambi commerciali e unione tra i popoli

Tra utopie e prese per il culo

Tutti ricordano i natali del feticcio Unione Europea ormai in procinto di morte. La Comunità politica che le Comunità economiche avrebbero dovuto costituire dagli anni cinquanta ad oggi si è rivelata essere una mera utopia o una semplice presa per il culo. Utopia perché è un’illusione supporre che le “relazioni stabilite in sede di scambi commerciali possano servire per un ravvicinamento e una intesa tra i popoli, mentre esse producono proprio l’effetto opposto” come ammonì Guénon. Infatti la materia non è altro che molteplicità e divisione, “quindi fonte di lotte e conflitti”. A conferma, tra i recenti episodi, i sorrisetti in coppia tra Sarkozy e Merkel o l’accusa reciproca tra i paesi dell’eurozona di aver causato la crisi del debito. Presa per il culo, invece, perché le intenzioni dei padri fondatori farcite di belle parole come “comunità”, “unione” e “solidarietà” sono state solo un pretesto per asservire i popoli europei alla dittatura del libero mercato e agli squali della finanza internazionale.