“Conquiste” femminili del terzo millennio: il ‘trombamico’

136

Ebbene si, se in quanto donne siamo pronte alla vera emancipazione è arrivata l’ora di farsi un bel “trombamico”: così ci mette in guardia l’autrice dell’articolo. Ma attenzione, non basta: grazie ad un’arguta metafora, sempre secondo l’autrice – che chissà di quali frustrazioni sessuali e complessi di inferiorità è preda -, ci viene suggerito di “cuocere almeno 3 o 4 ‘amici-con-benefici’ per evitare di fissarsi su un unico uomo”. Ecco il risultato esasperato di un processo iniziato con il femminismo,che vede la donna svilita e svuotata del suo ruolo: resta solo l’aspetto esteriore (ma ancora per poco) e la generalità riconosciuta sul documento d’identità.

Diciamoci la verità donne: anche a qualcuna di noi piacerebbe saltare di fiore in fiore senza problemi né drammi, senza inutili pippe mentali fra un coito e l’altro, o fra un trombamico e il successivo. Così spesso non è, ahinoi: la colpa, anche se ci piacerebbe fosse sempre dell’altra metà del cielo, è invece anche da imputare a noi. Noi cresciute con anni di Kiss Me Licia in salsa D’Avena, Piccoli problemi di cuore e altri simili prodotti atti a programmarci quali perfette casalinghe, possibilmente con corpicino sexy da Non è la Rai. Dite basta al vero maschilismo: depilatevi le ascelle (per carità) e piuttosto lavorate per distruggere il ruolo che hanno voluto affibbiarvi. Quello della mogliettina sexy e affabile che può uscire dalla cucina giusto per un paio d’ore d’aria al giorno, spesa compresa.

Continua a leggere QUI