Novità dagli scaffali

84

anni buttatiANNI BUTTATI [NUOVA EDIZIONE]

Titolo completo: Anni buttati. Una malattia chiamata tifo – Un ultras laziale si racconta

Autore: Antonio Grinta

Anno: 2015

Pagine: 268

Il libro: Con 32 pagine di illustrazioni a colori e bianco/nero fuori testo.

Questo non è libro sulla Lazio come squadra di Calcio.

E’ la storia di un Ultras biancoceleste, iniziato al tifo calcistico dal padre, e diventato punto di riferimento di un’intera curva.

Il protagonista, che si racconta e racconta la storia del tifo laziale, diventa subito “tifoso del tifo della sua squadra”, inventa slogan, striscioni, modi nuovi di concepire lo stadio come “ragione di vita” prima ancora che come tifoso.

Dall’entusiasmo per i colori e soprattutto per la coreografia del tifo organizzato alla delusione per la sconfitta del tifoso da parte del nuovo modo di intendere lo sport più popolare: partite a pagamento sulle televisioni, mercenariato dei giocatori, società che invece di vivere insieme ai propri tifosi li criminalizzano abbandonandoli al loro destino.

Una vita da Ultras, con i suoi riti e le sue certezze.

La nuova realtà del calcio e l’imborghesimento del tifo lo portano a considerare “Anni Buttati” gli oltre quarant’anni dedicati ai colori che ama.

Anni Buttati! Si! Ma vissuti intensamente e… con amore. 

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

unisexUNISEX

Titolo completo: Unisex. Cancellare l’identità sessuale: la nuova arma della manipolazione globale.

Autore: G. Marletta, E. Perrucchetti; 

Anno: 2015; 

Pagine: 224

Il libro: Come e perché le oligarchie mondiali vogliono imporre l’uniformità sessuale.

L’attacco alla sessualità, nei suoi generi maschile e femminile, rappresenta oggi il più sconcertante tentativo di manipolazione dell’essere umano mai tentato nella storia.

Promossa grazie all’imponente contributo economico e politico delle più potenti lobby dell’Occidente, questa vera e propria “mutazione antropologica” viene oggi imposta attraverso i media, la cultura, lo spettacolo e le legislazioni. Spariscono addirittura i termini “padre” e “madre”, specifici della famiglia tradizionale, e vengono sostituiti dai più generici “genitore 1” e “genitore 2”, quasi a indicare che la maternità e la paternità non hanno più nulla a che vedere con il genere sessuale.

In questo saggio (alla sua Seconda Edizione Aggiornata) gli autori ripercorrono le tappe più recenti di un processo apparentemente inarrestabile, che sembra invadere ogni aspetto del vivere quotidiano, toccando temi scomodi e drammaticamente attuali:

  • dalle origini del genderismo all’affermazione dell’omosessualismo;
  • dall’omosessualismo alla distruzione delle “identità sessuali”;
  • dalla propaganda alla manipolazione dei media;
  • dall’attacco ai termini “madre e padre” all’imposizione della “cultura gay” nelle scuole;
  • dalle connivenze della politica alla legislazione liberticida e alla repressione del dissenso;
  • dagli uteri “in affitto”  allo sdoganamento della pedofilia.

Lo scopo del presente libro è pertanto quello di cercare di comprendere perché, al giorno d’oggi, si voglia intervenire per rimodellare l’immagine stessa dell’uomo e della donna, per imporre una concezione ideologica della sessualità, avulsa da qualunque retaggio “naturale”, che scinde psiche e corpo: un processo, questo, che, nella sua inerzia nichilistica tecno-scientifica, è destinato a sfociare nel modello di una “umanità artificiale” totalitariamente mercificata.

Un viaggio inquietante e documentato nei meandri dell’ideologia di genere per risvegliare le coscienze di fronte all’ultima frontiera della manipolazione di massa nel mondo contemporaneo.

OMO-PEDO-PORNO sono i prefissi della nuova manipolazione globale?

 Estratto dal Libro:

«Il Mondialismo agisce preferibilmente sul piano dei “costumi”, delle “mode”, dei “modi di pensare”, attraverso la creazione di un “immaginario globale” che influenzi le scelte delle masse, utilizzando il cinema, le televisioni, il teatro, le riviste e i quotidiani, il web […].

Lo scopo del presente libro, pertanto, è quello di cercare di comprendere perché, al giorno d’oggi, si voglia intervenire e rimodellare l’immagine stessa dell’uomo, per imporre una concezione della sessualità ideologica e avulsa da qualunque retaggio “naturale”: un processo, questo, che, nelle sue forme più estreme, sembra destinato a sfociare nel modello di un “uomo artificiale”, un vero e proprio Transumanesimo».

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

la fabbrica della manipolazioneLA FABBRICA DELLA MANIPOLAZIONE

Titolo completo: La Fabbrica della Manipolazione. Come i Poteri Forti plasmano le nostre menti

Autore: Enrica Perucchietti/Gianluca Marletta

Anno: 2014

Pagine: 208

Il libro: “Alla base della società contemporanea vi è l’utilizzo costante e scientifico di tecniche sempre più sofisticate di manipolazione per plagiare le menti e ottenere il consenso. 

Il controllo si presenta sotto forma di “mode” e tendenze culturali apparentemente spontanee, attraverso cui gli architetti del mondialismo plasmano la mentalità e il pensiero della masse.

Dai primi esperimenti di manipolazione mentale del dopoguerra alla “rivoluzione culturale” degli anni ’60; dalla “nuova morale sessuale” all’ideologia di genere; dalla nascita dell’arte contemporanea alla genesi delle rivoluzioni “democratiche” nei paesi dell’est europeo e del Medio Oriente; dal sorgere della “nuova spiritualità” allo sviluppo dei Fondamentalismi Religiosi, questo saggio ripercorre una “storia altra” dell’età contemporanea, tanto misconosciuta quanto inquietante”.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

comunita-e-decrescitaCOMUNITÀ E DECRESCITA

Titolo completo: Comunità e decrescita. Critica della Ragion Mercantile. Dal sistema dei consumi globali alla civiltà dell’economia locale.

Autore:  Alain De Benoist

Anno: 2005

Pagine: 224

Il libro: Di fronte alla crisi economica e sociale del modello di sviluppo occidentale diventa realistico criticare la ragione stessa dell’economicismo moderno: la mercificazione dell’esistente. L’autore individua un limite ecologico alla crescita economica illimitata e propone di cominciare a far decrescere l’idea che lo sviluppo degli scambi mercantili sia una legge naturale della vita. Il messaggio che pubblicità e media diffondono continuamente è che il benessere passa attraverso il consumo, ovvero attraverso l’appropriazione continua di una quantità sempre maggiore di oggetti.

 È necessario rinunciare all’immaginario economico per il quale “di più” significa “meglio” e imparare ed essere capaci a dire: “è sufficiente” oppure “è abbastanza” piuttosto che “sempre di più!”.

Alain de Benoist considera errato immaginare la decrescita come un appello a un ritorno al passato o a una brutale degradazione del livello di vita. La decrescita è invece un’inversione di tendenza che si rende necessaria per il semplice motivo che l’attuale modello di sviluppo è ecologicamente insostenibile, ingiusto e incompatibile con gli equilibri della natura.

Esso porta con sé, sulla scia dell’occidentalizzazione, perdita di autonomia, alienazione, aumento delle disuguaglianze sociali, insicurezza individuale e collettiva. Alain de Benoist porta alla luce il carattere di artificio e dominio dell’economia ponendo la critica alla civilizzazione mercantile sul piano del suo stesso fondamento sociale e politico. Riprende l’idea della democrazia partecipativa, proponendo, dinanzi al globale sviluppo illimitato, il livello locale e della vita quotidiana. Rimangono le lingue, le culture, un legame sociale che va pazientemente ricreato nell’esistenza di ogni giorno, per una comunità della decrescita.

 PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

il trattato transatlanticoIL TRATTATO TRANSATLANTICO

Titolo Completo: Il trattato transatlantico. L’accordo Usa-Ue che condizionerà le nostre vite

Autore: Alain De Benoist

Anno: 2015

Pagine: 192

Il titolo: Un libro di scottante attualità che spiega con chiarezza di linguaggio e di contenuti argomenti spesso ritenuti “troppo complessi” per la gente comune, e ci apre gli occhi sui meccanismi occulti che subiamo a nostro discapito!Il Trattato transatlantico per il commercio e gli investimenti (Transatlantic Trade and Investment Partnership ossi TTIP), rappresenta un pericolo senza precedenti per tutti i Paesi d’Europa e forse, proprio per questo, le trattative tra l’Unione Europea e gli Stati Uniti d’America si svolgono all’insaputa della maggioranza dell’opinione pubblica. L’obiettivo di tale trattato è quello di dare vita a un accordo commerciale intercontinentale tra l’Europa e il Nord America, che abolisca i dazi doganali e uniformi i regolamenti dei due continenti, in modo che non vi sia più alcun ostacolo alla libera circolazione delle merci: creare insomma un grande libero mercato. Uniformando il nostro regolamento agli standard americani – volutamente meno restrittivi – verrà meno non solo la tutela dell’ambiente, della salute, dei livelli salariali e dei consumatori, ma anche quella delle aziende europee. Per quanto riguarda l’agricoltura, infatti, negli Stati Uniti è possibile coltivare prodotti OGM e utilizzare gli ormoni nell’allevamento degli animali destinati all’alimentazione, così come non è riconosciuta alcuna denominazione di origine controllata, tanto per dirne una.Alain de Benoist illustra con chiarezza il pericolo mortale che corrono a causa del Trattato transatlantico la giustizia sociale, la nostra libertà e la nostra autodeterminazione, invitando le persone e le comunità a ribellarsi.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Strage-dei-genetistiLA STRAGE DEI GENETISTI

Titolo Completo: La strage dei genetisti

Autore: Blondet M.

Anno: 2004

Pagine: 127

Il libro: Il mestiere dello scienziato oggi è diventato pericoloso, spesso mortale.

Come nella trama di un “giallo” Blondet investiga su casi di omicidio / “suicidio” irrisolti che, dopo l’11 settembre 2001, si sono verificati nell’ambiente scientifico.

La morte di David Kelly, avvenuta il 17/7/2003, è stata attribuita ufficialmente a suicidio; agente segreto, esperto di fama mondiale in armi batteriologiche, era diventato famoso per aver rivelato alla BBC che il governo di Blair aveva ordinato ai servizi di intelligence di “esagerare” la pericolosità delle armi di “distruzione di massa” di Saddam Hussein, così da offrire un pretesto per la guerra all’Iraq; uno strano suicida che, come riportato dall’ispettore ONU in Iraq Terence Taylor,  “non vedeva l’ora delle nozze di sua figlia, fissate per l’ottobre 2003”.

Kelly era anche l’uomo che, nel 1984, aveva indotto a disertare Vladimir Pasechnik, il capo delle più segrete ricerche batteriologiche militari sovietiche.

E anche Pasechnik, stabilitosi in Inghilterra, dove continuava le sue ricerche, è morto in circostanze inspiegabili nel novembre 2001.

E non basta: da 16 a 21 virologi, genetisti, biologi di livello mondiale, esperti in ricerche utilizzabili nella guerra batteriologica, risultano morti in situazioni sospette: tutti in pochi mesi, e tutti dopo il tragico 11 settembre 2001.

In questo libro ci sono le loro storie e i frammenti della guerra più segreta: quella per accaparrarsi i rari scienziati competenti (o ucciderli, per sottrarli al nemico) in grado di creare l’arma assoluta: l’arma “etnica”, capace di infettare, per esempio, solo i negri e non i bianchi, o gli arabi e non gli ebrei. Sullo sfondo, scenari di apocalisse. Dove il vero nemico può essere il tuo alleato.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

adelphi_presentazione2ADELPHI DELLA DISSOLUZIONE

Titolo Completo: Adelphi della dissoluzione. Strategie culturali del potere iniziatico.

Autore: Maurizio Blondet

Anno: 2013

Pagine: 296

Il libro: Negli estremi momenti, ogni impero – per quanto imperfetto – incarnò in sé un archetipo irresistibile, costruendo mura contro le tenebre esteriori: il potere politico era assistito da una luce metafisica, e difendeva un cosmo sacro. Ormai, ai nostri giorni, in troppi punti il tessuto cristiano si sta strappando ed è quasi completamente consumato. Venuto meno questo baluardo, da sotto spuntano gli antichi dèi, arcaici e spietati. Spiegare che cosa si muova in questa faccia oscura è difficile anche solo da enunciare. Questo libro è, in qualche modo, il risultato di questa ricerca; seguire questo percorso significherà per chi legge di imbattersi in personalità, circoli, storie che si situano tutti in una singolare faccia oscura, che si dovrebbe definire esoterica, della storia recente. Ma in questo testo non si parla solo di occultismi e magie. Qui, si tenta anche di tracciare le traiettorie attraverso cui queste cerchie, culturali e di potere finanziario, praticano un’arte di governo “particolarissima”, con straordinarie capacità di controllo degli stati d’animo collettivi, in vista di scopi mondiali. Se il motivo di questo saggio è quello di voler creare nel lettore intelligente una presa di coscienza, il vero scopo di quest’opera è indagare a fondo la teologia degli avversari moderni intenti a perseguire l’opera di dissoluzione che è, in definitiva, quella dell’avversario permanente.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

disfatta_evoluzionista_550LA DISFATTA EVOLUZIONISTA

Titolo Completo: La disfatta evoluzionista. L’uccellosauro ed altri animali

Autore: Maurizio Blondet

Anno: 2012

Pagine: 256

Il libro: Blondet non oppone all’evoluzionismo il creazionismo, ma oppone ad una dottrina pseudoscientifica argomentazioni scientifiche precise quali l’intelligent design e la complessità irriducibile. Si contano a decine paleontologi e matematici, genetisti e biologi molecolari, ormai apertamente critici del mito evoluzionista, che osano deridere il concetto di selezione naturale: nei loro argomenti mettono alle corde i baroni dell’evoluzionismo e le loro scoperte e polemiche sono accolte nelle riviste scientifiche americane. Doveroso smascherare l’infondatezza di una teoria – basti pensare, tra i tanti errori, che su milioni di fossili presenti sulla terra non ne è mai stato trovato uno riguardante i famosi anelli di congiunzione – imposta dogmaticamente al punto che gli oppositori, a livello accademico, non hanno alcuno spazio o dignità.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

 il-club-bilderberg-IL CLUB BILDERBERG

Titolo completo: Il club Bilderberg. La storia segreta dei padroni del mondo

Autore: Estulin Daniel

Pagine: 400, brossura

Anno: 2011, 2a ed.

Il libro: Scopri chi governa veramente l’Italia… nella seconda edizione aggiornata del Club Bilberberg di Daniel Estulin. Finalmente la seconda edizione aggiornata del libro che racconta la storia dell’organizzazione segreta più potente al mondo. 

Potrai scoprire gli importanti protagonisti della vita politica, finanziaria e industriale italiana ed europea che ne fanno parte, da Mario Monti a Mario Draghi, dalla famiglia Agnelli a Romano Prodi e tanti altri…Siamo davvero sicuri che vogliamo affidare il nostro futuro politico ed economico a loro? Il Club Bilderberg presenta una delle più potenti e segrete organizzazioni del mondo. Dal 1954, una volta all’anno, questo gruppo ristretto di persone si ritrova per decidere segretamente il futuro politico ed economico dell’umanità.

Nessun giornalista ha mai avuto accesso alle riunioni che fino a poco tempo fa si sono svolte presso l’Hotel Bilderberg, in una piccola cittadina olandese. Nessuna notizia è mai filtrata da quelle stanze, anche se – come dimostrano le pagine di questo libro – è durante questi incontri che vengono prese le decisioni più rilevanti per il futuro di tutti noi.

Risultato di un’indagine serrata e pericolosa durata oltre 15 anni, l’impressionante inchiesta di Daniel Estulin svela per la prima volta quello che non era mai stato detto prima, rendendo noti i giochi di potere che si svolgono a nostra insaputa.

Super protetta dalle forze di polizia, la classe dirigente globale detta legge su politica, economia e questioni militari.

La dettagliata opera di Estulin dimostra come il Club Bilderberg sia stato coinvolto nei maggiori misteri della storia recente, dal Piano Marshall allo scandalo Watergate e come in questa élite emergano le figure chiave dello scacchiere internazionale, presidenti USA, direttori di agenzie come CIA o FBI, vertici delle maggiori testate giornalistiche. Estulin colpisce questa organizzazione proprio dove fa più male: la priva della segretezza, della discrezione e dell’ombra di cui si è sempre servita e di cui necessita per attuare i suoi piani. Il Club Bilderberg, tradotto in 50 lingue e diffuso in oltre 70 Paesi, è diventato in poco tempo un bestseller internazionale, di cui è anche prevista la versione cinematografica.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

Chi-comanda-in-AmericaCHI COMANDA IN AMERICA

Autore: Blondet M.

Pagine: 198

Il Libro: Seconda edizione riveduta e corretta, arricchita inoltre da una mappa comprendente la nomenklatura che controlla, in termini assolutamente monopolistici, il sistema mediatico statunitense.

“Chi comanda in America” è il logico sviluppo di “11 Settembre colpo di stato in U.S.A”,  in cui si ipotizza lo scenario non di un attentato, ma di un putsch.

In “Chi comanda in America” si analizza chi sono i componenti principali dell’establishment USA; in questo Paese, per esempio, viene istituita una festa nazionale per celebrare il compleanno del rabbino capo della potentissima setta Lubavitcher e il ministro della

Difesa, Donald Rumsfeld, ha inaugurato un’inquietante “privatizzazione” del Pentagono (mercenari privati, a contratto, formano ormai il 10 % della forza armata spiegata sui teatri di guerra, dall’Afghanistan all’Iraq); la strategia militare è appaltata ad istituti di ricerca privati, come il Defence Policy Board dell’israelita Richard Perle.

Ora, Richard Perle (già dirigente della Soltam, fabbrica d’armi israeliana) siede con il numero due del Pentagono Paul Wolfowitz e col numero tre, Douglas Feith, in un’altra “fondazione culturale” privata: il Jewish Institute for National Security Affairs (JINSA).

Qui, con i “consiglieri strategici” privati e filo-israeliani, compaiono generali e ammiragli che presiedono i consigli d’amministrazione delle grandi fabbriche di armamento a contratto per il Pentagono, il cosiddetto complesso militare-industriale.

Nel JINSA si annodano le volontà politiche convergenti, l’abitudine alla segretezza, l’ideologia guerrafondaia, la disponibilità di mercenari tecnologicamente all’avanguardia e – soprattutto – tecnologie militari top secret che possono trasformare un Boeing di linea in un proiettile volante teleguidato, solo modificando il software del pilota automatico.
Insomma, le competenze necessarie per attuare gli eventi dell’11 settembre e realizzare, dietro la maschera dell’attentato “arabo”, un colpo di Stato.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

una cultura per l'europaUNA CULTURA PER L’EUROPA

Titolo: Una cultura per l’Europa

Autore: Romualdi Adriano

Anno: 2013

Pagine: 88

Il libro: contiene i due saggi di Adriano Romualdi: La destra e la crisi del nazionalismo e Idee per una cultura di Destra, piccoli ma essenziali e di sorprendente attualità. In essi è dato di rintracciare gli elementi di una possibile “nuova cultura” supporto alla pratica di una “grande politica” su cui la Destra italiana è chiamata a riflettere.
Saggio introduttivo di Gennaro Malgieri: “Memoria di Adriano”.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!

fascismo come fenomeno europeofascismo come fenomeno europeoffeed164856913b3e1c79f6467ca6c7c-250x350IL FASCISMO COME FENOMENO EUROPEO

Autore: Adriano Romualdi

Anno: 2012

Pagine: 184

Il libro: Questo contributo di Adriano Romualdi si rivela di particolare interesse per il taglio storiografico con cui l’argomento viene affrontato, integrato, come è, da una continua attenzione verso l’aspetto ideologico, e nella specificità della prospettiva europea in cui il fascismo viene oculatamente inserito, cogliendone le radici culturali nella civiltà del vecchio continente e in particolar modo nel romanticismo ottocentesco. La modernità del fenomeno fascista, che pur si alimenta dell’humus spirituale e culturale dell’Europa, è colto lucidamente dallo studioso nel suo tentativo di socializzare i valori tradizionali, riproponendoli nell’era della modernizzazione e della massificazione, al fine di “reintegrare i diseredati nella proprietà, nella famiglia, nella Patria”.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!