Donne, rap e discoteche: ecco il vero volto dei terroristi di Parigi e Bruxelles

151
E’ da tempo che AzioneTradizionale.com conduce una campagna volta a smascherare i cosiddetti “jihadisti” che hanno colpito recentemente a Parigi e Bruxelles. Infatti, in più occasioni abbiamo descritto il loro (vero) identikit, grazie ad autori illuminati come Oliver Roy, dimostrando come si tratti di “lupi solitari” che, dopo percorsi di auto-addestramento condotti soprattutto sul web e mediati da una lettura distorta della dottrina coranica, arrivano al punto di trasformarsi in terroristi.
Questi pseudo-islamici rompono ogni legame con la comunità di appartenenza e non hanno la benché minima conoscenza religiosa. Sono degli autodidatti e non potrebbe essere altrimenti, visto che la loro biografia è quasi sempre quella di giovani sbandati, con piccoli precedenti, annoiati dalla vita (come i loro coetanei bianchi europei!) che si scoprono un bel giorno salafiti. Lo dimostra questo video dove gli attentatori di Parigi Salah Abdeslam, con il fratello Brahim, ballano rap in una discoteca nella capitale francese affollata di donne. Possibile che in meno di 12 mesi (il video è datato 2015!) si possa diventare il nemico pubblico n.1, con tanto di corredo religioso fondamentalista e tenere in scacco le polizie di mezza Europa?