Consapevolezza e fuga

241
ruota-cosmica-tempo-storia-divenire-cicliRiflessioni dentro e fuori le mura
(Heliodromos, Primavera 1983)

C’è sempre un momento nella vita di ogni uomo in cui si riconosce la falsità del flusso normale delle cose e del mondo. Disgusto e noia seguono, e la volontà di imprimere una svolta alla propria vita di darsi un senso e una direzione. Ma basta una piccola distrazione. Una voce che ci chiama, un pensiero che si sovrappone, un’immagine e nuovamente ci immergiamo nella corrente, ci facciamo trascinare nel giro vorticoso delle relazioni umane e sociali, che sono il nostro mondo. Tutto ritorna come prima. Fra un mese o due si ripresenta un nuovo momento di consapevolezza, poi la noia, poi la distrazione, e cosi via. Tutto fa parte del gioco.