Cuib Femminile | Stepchild adoption: cade altro argine al fiume che ci travolge

96

palazzo-di-giustizia-corte-di-cassazione-roma-tribunale

(a cura del Cuib Femminile di Raido)

Come tutti saprete, la prima sezione civile della Cassazione ha riconosciuto il ruolo di genitore sociale alla compagna della madre biologica di una bambina senza padre.

Cuib femminile raidoLe due donne si erano recate in Spagna per ricorrere alla fecondazione assistita di colei che delle due avesse più probabilità di restare incinta. Ed è così che ad oggi una bambina si ritrova senza padre e inspiegabilmente con due mamme. La Cassazione sembra dunque aver dovuto ovviare ad una intricata situazione di fatto. L’interesse giuridico che i giudici hanno ritenuto di tutelare è “il bene preminente del bambino”, giudicato ormai indissolubilmente legato ad entrambe le sue apparentemente due mamme. Non hanno quindi ritenuto contrastante con l’interesse del minore la relazione sottostante tra le due donne, in quanto a loro dire sarebbe stato discriminatorio valutare negativamente la loro omosessualità, come se fosse un dato del tutto ininfluente sulla crescita della bimba, come avere avere una mamma bionda o bruna, grassa o magra.  Ed è così che si è tolto un altro argine al fiume in piena che sta travolgendo la nostra società. La famiglia (e non vogliamo specificare “tradizionale” perché per noi questa è l’unica famiglia) sembra ormai diventata il sogno di nessuno, anzi, al contrario, un concetto desueto e piuttosto fastidioso.