Novità dagli scaffali

78

I WANDERVOGEL Wandervogel1

Titolo completo: I Wandervogel. La gioventù tedesca da Guglielmo II al nazionalsocialismo.
 

Autore: Nicola Cospito

Anno: 1999

Pagine: 182

Il Libro:Contro la cultura degli adulti, ritenuta effimera e fuorviante, la Jugendbewegung richiamò sotto le sue bandiere gran parte della gioventù tedesca che dalle prime escursioni nelle valli e sulle vette, fino ai campi di battaglia della prima guerra mondiale e ai combattimenti in Alta Slesia, seppe creare una nuova metafisica dell’esistenza Nei primi anni del Novecento fece la sua comparsa in Germania la Jugendbewegung, il primo movimento giovanile di contestazione del nostro secolo.
Oltre i miti borghesi del denaro, del successo, della felicità materiale, oltre gli pseudo-valori della società liberaldemocratica e della sua ideologia, i Wandervögel, questo il nome dei suoi aderenti, seppero promuovere una autentica rivoluzione della gioventù.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

IL CAPITANO Il capitano di Ion Banea

Titolo Completo: Il capitano

Autore: Ion Banea

Pagine: 125

Il libro: 

Questo libro di Banea venne originariamente pubblicato dall’ufficio propaganda del movimento legionario al fine di alimentare la popolarità della figura di Codreanu; descrivendone l’itinerario esemplare, dall’infanzia all’ingresso in Parlamento, passando per le lotte studentesche e le detenzioni carcerarie, il testo rientra in un genere letterario che caratterizzò un periodo avido di personalità carismatiche da contrapporre allo squallido grigiore delle classi dirigenti. Il libro di Banea proponeva quindi al suo pubblico, con questa biografia del Capitano, un modello esemplare, un modello da cui spirava quel tipico stile di vita legionario che si tradusse in una milizia politica fatta di dedizione totale. Il libro non ambisce ad essere qualcosa di più di un documento. Ma si dà il caso che esso costituisca, se si esclude il libro autobiografico dello stesso Codreanu, l’unica biografia del Capitano della Guardia di Ferro attualmente disponibile. (“Aurora”, 26, maggio-giugno 1995)
 
 PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!
 

BERLINO.IL RISVEGLIO  Berlino Il risveglio

Titolo Completo: Berlino. Il Risveglio
 

Autore: Joseph Goebbels

Anno: 2014

Pagine: 192

Il Libro:Germania, novembre 1933, viene dato alle stampe Das erwachende Berlin di Joseph Goebbels. Il libro, che è stato ideato dal neoministro della Propaganda del Reich nel 1932, è un omaggio alla capitale del Reich e ai suoi abitanti, e ne ripercorre la storia dalla fine della Grande guerra fino alla presa del potere dello NSDAP. Esso rappresenta il complemento ideale di Kampf um Berlin (la Conquista di Berlino, Edizioni di Ar), in cui Goebbels narrava i suoi primi anni da Gauleiter della “rossa” capitale del Reich e delle lotte svolte tra le sue strade per conquistarla, ma soprattutto di quel magistrale racconto della presa del potere che è il successivo Vom Kaiserhof zur Reichskanzlei (Dal Kaiserhof alla Cancelleria del Reich, pubblicato per la prima volta in italiano da Thule Italia Editrice nel gennaio di quest’anno), che uscirà pochi mesi dopo, nel gennaio del 1934.
Per realizzare questo libro Goebbels opta per la forma – per lui alquanto inconsueta – del reportage fotografico, in cui ai ritratti posati si alternano immagini di vita vissuta e collage fotografici, che rendono l’insieme ricco di movimento e quasi “cinematografico”. Una scelta che lo avvicina a scelte stilistiche nate con il Dadaismo tedesco e già sviluppate sulla stampa comunista.
A collaborare al volume chiama il suo assistente e collaboratore Karl Hanke e la giovane pittrice Hella Koch-Zeuthen, incaricata della gestione della parte tecnico-iconografica.
Al momento dell’uscita del libro Goebbels annoterà sul suo diario: «Il mio libro Das erwachende Berlin è stato pubblicato. Hitler ne è rimasto incantato».

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

FASCISMO O PLUTOCRAZIA fascismo o plutocrazia

Titolo completo: Fascismo o plutocrazia. Gli scritti economici di un fascista di sinistra
Autore: Giuseppe Solaro, a cura di Fabrizio Vincenti
Anno: 2016
Pagine: 276Il Libro: Contro il capitalismo. Contro il liberismo. Contro il potere di Wall Street e della City londinese. Contro chi affama il popolo italiano, anzi i popoli di tutto il mondo. Contro quelli che lui stesso definiva “ruminanti della ricchezza”. Con la convinzione che l’ultima strada per un mondo più giusto fosse quella del Fascismo mussoliniano e in particolare degli esperimenti sociali realizzati o promessi durante il periodo della Rsi. E non certo il Comunismo, una sorta di capitalismo di Stato nella sostanza ancor più brutale. Fascismo come unica, vera alternativa al capitalismo. In “Fascismo o plutocrazia”, curato da Fabrizio Vincenti, autore della sua biografia, Giuseppe Solaro, l’ultimo federale fascista di Torino barbaramente ucciso nella mattanza a fine guerra, attraverso una serie di articoli pubblicati su riviste e giornali, affronta il tema ancora attuale dei guasti apportati dal sistema capitalistico e delle alternative per arrivare a una vera giustizia sociale. Scritti duri, diretti contro una deriva dell’economia che già negli anni ‘40 appariva chiara a chi era in grado di vedere lontano. Una deriva in cui l’uomo è ormai schiavo di un sistema impersonale destinato a affamare milioni e milioni di persone, nonostante la terra offra risorse sufficienti per tutti. Solaro tratteggia l’immagine di un capitalismo ormai trionfante che nel sistema liberale e democratico trova il suo terreno più fertile e che solo la rivoluzione fascista può fermare. A distanza di settant’anni, la testimonianza di un giovane fascista dal cuore rosso che ha creduto sino in fondo a Mussolini e alla sua volontà di forzare i cancelli di un sistema, quello del dominio del capitale sul lavoro e sull’uomo, conserva una stringente attualità. A volte impressionante. I suoi scritti riprendono anche il tema di un’unione europea, concepita in ben altro modo rispetto alla struttura tecnocratica e fredda che i popoli del Vecchio Continente stanno vivendo sulla propria pelle. “Nell’Europa fascista – scriveva Solaro nel 1941 – il capitalismo finanziario cioè il dominio impersonale e scientificamente inumano dell’economia, deve essere abbattuto. Diciamo violentemente, perché certe cattive erbe, se non vengono estirpate con prontezza alla radice, continuano ad allignare e a riprendersi qua e là”. Solaro, con decine di scritti, rilancia con forza l’idea di un’alternativa alla plutocrazia che sta uccidendo i popoli. E che proprio dal secondo conflitto è uscita vincitrice.Giuseppe Solaro (1914-1945) è stato l’ultimo federale fascista di Torino, incarico che ha retto, nonostante la giovane età, dal settembre del 1943 sino alla morte. Studente lavoratore, geometra del Comune di Torino, iscritto al Guf, si è laureato in Economia e Commercio all’Università di Torino nel 1940, appassionandosi alle tematiche economiche e geopolitiche. Sposato con Martina Magnani, ha avuto due figlie, Franca e Gabriella. Fondatore del Centro studi economici, è stato volontario durante la guerra di Spagna e ha prestato servizio militare nella seconda guerra mondiale al confine con la Francia. Con l’otto settembre 1943 è tornato a Torino dove è stato nominato responsabile della seconda federazione fascista della Rsi. Un ruolo particolarmente complesso che ha retto con polso e autorevolezza sino al crollo finale del 1945, terminando i suoi giorni nella mattanza scatenata a fine guerra.PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

IL TRIANGOLO DELLA MORTE Il trinagolo della morte

Titolo Completo: Il triangolo della morte. La politica della strage in Emilia durante e dopo la guerra civile.
 

Autori: Giorgio Pisanò – Paolo Pisanò

Anno: 1992

Pagine: 487

Il Libro:La definizione «Triangolo della morte», è stata utilizzata per indicare il territorio comprendente le province di Reggio Emilia, Modena, Ferrara e Bologna, teatro nel 1943-1945 di eccidi, assassini e violenze eseguiti da membri delle forze partigiane contro militari e civili fascisti o presunti tali, e non solo. Quelle vicende, per decenni passate sotto silenzio, tornarono alla luce a partire dal 1991, quando è stata scoperta a Campagnola (Reggio Emilia) una delle tante fosse comuni scavate da esponenti comunisti della Resistenza e riempite con i corpi di persone eliminate prima e dopo la fine delle operazioni militari della Seconda guerra mondiale. Il lavoro di ricerca di Giorgio e Paolo Pisanò, pubblicato nel 1992, ricostruisce in modo analitico i tragici eventi, fornendo un importante contributo al ristabilimento della verità su una drammatica pagina della storia italiana.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

METAFISICA DELLA GUERRA Metafisica della guerra

Titolo Completo: Metafisica della guerra.
 

Autore: Julius Evola

Anno: 2001

Pagine: 168

Il Libro:Necessario alla libertà quanto la pace, il combattere è parte ineliminabile del destino dell’uomo. Questi testi divulgativi di Julius Evola sulla metafisica della guerra cercano di individuare l’”archetipo dell’eroe”. L’autore afferma che la contesa – tra gli uomini e dentro l’uomo – è soltanto un aspetto del dissidio insito nelle cose del mondo e va colta come occasione per sciogliere l’anima dalla schiavitù della materia.

Il volume raccoglie scritti vari di Evola sulla guerra in senso metafisico: contiene anche il famoso scritto “dottrina aria di lotta e vittoria”.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

IL CLUB BILDERBERG  il club bilderberg la storia segreta dei padroni del mondo

Titolo completo: Il club Bilderberg. La storia segreta dei padroni del mondo.
 

Autore: Estulin Daniel

Traduzione: Zanarini M.

Pagine: 400, brossura

Anno: 2011, 2a ed.

Collana: Un’altra storia

Il libro: Scopri chi governa veramente l’Italia… nella seconda edizione aggiornata del Club Bilberberg di Daniel Estulin. Finalmente la seconda edizione aggiornata del libro che racconta la storia dell’organizzazione segreta più potente al mondo.
Potrai scoprire gli importanti protagonisti della vita politica,finanziaria e industriale italiana ed europea che ne fanno parte, da Mario Monti a Mario Draghi, dalla famiglia Agnelli a Romano Prodi e tanti altri…Siamo davvero sicuri che vogliamo affidare il nostro futuro politico ed economico a loro? Il Club Bilderberg presenta una delle più potenti e segrete organizzazioni del mondo. Dal 1954, una volta all’anno, questo gruppo ristretto di persone si ritrova per decidere segretamente il futuro politico ed economico dell’umanità.

Nessun giornalista ha mai avuto accesso alle riunioni che fino a poco tempo fa si sono svolte presso l’Hotel Bilderberg, in una piccola cittadina olandese. Nessuna notizia è mai filtrata da quelle stanze, anche se – come dimostrano le pagine di questo libro – è durante questi incontri che vengono prese le decisioni più rilevanti per il futuro di tutti noi.

Risultato di un’indagine serrata e pericolosa durata oltre 15 anni, l’impressionante inchiesta di Daniel Estulin svela per la prima volta quello che non era mai stato detto prima, rendendo noti i giochi di potere che si svolgono a nostra insaputa.

Super protetta dalle forze di polizia, la classe dirigente globale detta legge su politica, economia e questioni militari.

La dettagliata opera di Estulin dimostra come il Club Bilderberg sia stato coinvolto nei maggiori misteri della storia recente, dal Piano Marshall allo scandalo Watergate e come in questa élite emergano le figure chiave dello scacchiere internazionale, presidenti USA, direttori di agenzie come CIA o FBI, vertici delle maggiori testate giornalistiche. Estulin colpisce questa organizzazione proprio dove fa più male: la priva della segretezza, della discrezione e dell’ombra di cui si è sempre servita e di cui necessita per attuare i suoi piani.

Il Club Bilderberg, tradotto in 50 lingue e diffuso in oltre 70 Paesi, è diventato in poco tempo un bestseller internazionale, di cui è anche prevista la versione cinematografica.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

UNISEX unisex

Titolo completo: Unisex. Cancellare l’identità sessuale: la nuova arma della manipolazione globale.
 

Autore: G. Marletta, E. Perrucchetti;

Anno: 2015;

Pagine: 224

Il Libro: Come e perché le oligarchie mondiali vogliono imporre l’uniformità sessuale.

L’attacco alla sessualità, nei suoi generi maschile e femminile, rappresenta oggi il più sconcertante tentativo di manipolazione dell’essere umano mai tentato nella storia.

Promossa grazie all’imponente contributo economico e politico delle più potenti lobby dell’Occidente, questa vera e propria “mutazione antropologica” viene oggi imposta attraverso i media, la cultura, lo spettacolo e le legislazioni. Spariscono addirittura i termini “padre” e “madre”, specifici della famiglia tradizionale, e vengono sostituiti dai più generici “genitore 1” e “genitore 2”, quasi a indicare che la maternità e la paternità non hanno più nulla a che vedere con il genere sessuale.

In questo saggio (alla sua Seconda Edizione Aggiornata) gli autori ripercorrono le tappe più recenti di un processo apparentemente inarrestabile, che sembra invadere ogni aspetto del vivere quotidiano, toccando temi scomodi e drammaticamente attuali:

  • dalle origini del genderismo all’affermazione dell’omosessualismo;
  • dall’omosessualismo alla distruzione delle “identità sessuali”;
  • dalla propaganda alla manipolazione dei media;
  • dall’attacco ai termini “madre e padre” all’imposizione della “cultura gay” nelle scuole;
  • dalle connivenze della politica alla legislazione liberticida e alla repressione del dissenso;
  • dagli uteri “in affitto”  allo sdoganamento della pedofilia.

Lo scopo del presente libro è pertanto quello di cercare di comprendere perché, al giorno d’oggi, si voglia intervenire per rimodellare l’immagine stessa dell’uomo e della donna, per imporre una concezione ideologica della sessualità, avulsa da qualunque retaggio “naturale”, che scinde psiche e corpo: un processo, questo, che, nella sua inerzia nichilistica tecno-scientifica, è destinato a sfociare nel modello di una “umanità artificiale” totalitariamente mercificata.

Un viaggio inquietante e documentato nei meandri dell’ideologia di genere per risvegliare le coscienze di fronte all’ultima frontiera della manipolazione di massa nel mondo contemporaneo.

OMO-PEDO-PORNO sono i prefissi della nuova manipolazione globale?

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

NON CI SONO INNOCENTI Non ci sono innocenti

Titolo Completo: Non ci sono innocenti.

Autore: Valerio Anna K. – Valerio Silvia

Anno: 2016

Pagine: 410

Il Libro:Non cerca solo la vendetta ideologica il capo della banda, l’Autocrate. Cerca quell'”anello che non tiene” nel sistema borghese, nell’Italia delle ipocrisie istituzionalizzate (qui rappresentata con eccezionale cura documentaria) – il belpaese delle sofisticazioni alimentari, degli enti inutili che drenano denaro pubblico a palate, degli assassinii per noia e delle stragi per lucro, del Monte Toc, delle canzonette, degli amori vigliacchi e dell’intossicazione yankee. Il suo è il doppio tentativo di cavalcare tanto il fermento ribelle che monta da sinistra, convincendo i compagni a unire le forze contro il nemico comune, quanto l’ambiente dei militari. Tutto questo servendosi di armi sempre più spregiudicate, che non possono non contemplare, alla fine, il tritolo. È la storia vera di Freda, di Ventura e dei membri dei loro gruppi tra il ’67 e il ’69.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

IL SIGNORE TERRIBILE Layout 1

Titolo completo: Il Signore terribile. Vita del barone von Ungern-Sternberg
 

Autore: Mehmet Frugis

Anno: 2016

Pagine: 108

Il libro: Nervosi e irrequieti, nevrili, i pensieri nostri hanno bisogno di venir scritti per essere messi in riga e poi passati in rassegna dal loro autore ? messi sull’attenti, loro e quest’ultimo. Per questo la scrittura-lettura è raccomandabile. E per questo va data lode al Frugis di aver composto un’agile biografia del barone von Ungern, “sulla base di documenti d’archivio estoni e russi, e di una bibliografia poco nota in Occidente”. Un merito, sopra tutto, gli va riconosciuto: di offrirci l’occasione  di ‘tentare’ la sua scrittura per trascenderla, poggiando sui tratti biografici da lui disegnati, e fiutare, oltre l’“andatura del tempo” che ne muoveva i gesti, l’alito della preistoria che il barone inflessibile inspirava. Nietzsche notava come esistano esseri che formano “una sintesi di inumano e di sovrumano, di bruto e uomo superiore”: costoro non vanno sentiti e valutati alla stregua degli altri, tanto meno degli uomini andati a male. Sotto la nostra temperatura agitata dai buoni sentimenti e infiammata dai ‘diritti umani’ venuti a suppurazione, come considerare allora un essere quale von Ungern, che dichiarava: “La vita è il risultato della guerra, la società è solo uno strumento della guerra. Rifiutare la guerra significa mutilare la vita del proprio stile epico. Verità e pietà non sono più ammissibili. D’ora in poi ci saranno solo verità e durezza spietata. Il male che ha avvolto la Terra, con lo scopo di distruggere il principio divino nell’anima dell’uomo, dev’essere estirpato alla radice”?

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

I SETTE COLORI i sette colori

Titolo Completo: I sette colori.
 

Autore: Robert Brasillach

Anno: 1985

Pagine: 256

Il Libro:Un grande romanzo a sfondo storico e politico, che può leggersi anche come un saggio, una testimonianza d’epoca, un’autobiografia di un giovane scrittore che seppe scrivere, vivere e morire per le sue idee.

 PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!