Servi a stelle e strisce

117

porta-a-porta-vespa-usa

(a cura della redazione di AT.com)

12/11/16 – Come sempre, noi siamo sempre i primi, quando si tratta di esagerare in servilismo. Non ce n’era assolutamente bisogno, eppure nell’immancabile puntata di “Porta a Porta” dedicata alle elezioni americane, dinnanzi a fior fiori di ospiti-politicanti in vena di analisi politologico-sociologiche di prim’ordine, si è pensato di invitare la banda musicale della Marina Militare degli yankees di stanza a Napoli, che si è esibita dapprima, proprio come apertura del programma, con la celebre (purtroppo) “Stars and stripes forever” (“Stelle e strisce per sempre”… un incubo!!), tanto per ricordare chi siamo noi e chi sono loro, e poi (dal minuto 7:45 nel video) con l’inno americano, al quale tutti i presenti, pubblico compreso, hanno assistito solennemente in piedi, da bravi soldatini. E poi applausi, risa, balli, l’immancabile ricordo di quanto dobbiamo agli americani che ci hanno restituito la libertà (!)… un penoso, insostenibile teatrino. Rispetto per l’ospite internazionale? Macché, solo servilismo da coloni.

PER VEDERE IL VIDEO CLICCA QUI!