Acquisti | Novità dagli scaffali

551

LA MASSONERIA

cop_la_massoneria_sito

Titolo completo: La Massoneria

Autore: René Guénon 

Anno: 2016

Pagine: 64


Il libro: In questo volume sono raccolti alcuni articoli di René Guénon rari o poco noti in Italia. Nella sua vastissima opera di ricercatore, Guénon fu volutamente non sistematico: il suo insegnamento si svolge seguendo un procedimento non lineare e può essere affrontato dal lettore in un punto qualsiasi del suo percorso con la certezza di trovare sempre dei chiarimenti dottrinali che risultano completi in sé stessi.
Per questo ogni articolo di Guénon sa insegnare e aggiungere elementi di conoscenza non nel senso di un accrescimento quantitativo, bensì qualitativo, definendo ancora meglio i temi da lui trattati nelle sue opere più conosciute e svelando al lettore nuovi collegamenti e intuizioni inaspettate.
Per chi abbia già letto i suoi libri principali, questi articoli sono l’occasione per integrarli con nuovi approfondimenti. Per questo è stato deciso di suddividerli in cinque grandi aree tematiche, corrispondenti ai centri di interesse fondamentali intorno a cui ruota tutta l’opera dell’Autore:

Scritti su Oriente e Occidente
Il centro spirituale e il mondo
Tradizione e Simbolismo
Scritti sulla Crisi del mondo moderno
La Massoneria.

Coloro che invece si accostano per la prima volta al lavoro di questo grande del Novecento troveranno in questi volumi lo stesso rigore e la stessa vertiginosa conoscenza che sono la cifra ineguagliabile della sua opera.
Di volta in volta oggetto di amore, calunnie, ammirazione, mistificazioni, critiche o venerazione, Guénon ha lasciato all’Occidente nella sua opera immensa le chiavi e gli strumenti per interpretare le grandi Tradizioni spirituali, ricostruirne la trama, le consonanze e la fondamentale unità. La sua onestà intellettuale e spirituale è ancora oggi scomoda, e spinge il lettore occidentale a interrogarsi sulle radici, il senso e la direzione della civiltà cosiddetta moderna: un’impresa provocatoria e proprio per questo più che mai necessaria.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

DIARI 1944-1945. JOSEPH GOEBBELS

diari-1944-1945-joseph-goebbels

Titolo completo: Diari 1944-1945. Joseph Goebbels

Autore: Joseph Goebbels

Anno: 2016

Pagine: 344


Il libro: Dall’immediato dopoguerra sino a oggi, il 1944 e il 1945, questi due anni di frenetici susseguirsi di eventi mondiali, sono stati ripercorsi – in innumerevoli modi e per più e più volte – da libri, documentari e film da poter fare oggi quasi apparire superflua ogni altra parola. Qualora poi tale parola provenga dalla parte dei perdenti, e per di più da un leale attore principale di quell’epopea del XX secolo, non è superflua, ma pressoché inammissibile per i vincitori materiali della Seconda guerra mondiale.Non è, infatti, né una sterile voce narrante, né un tronfio vincitore (e ancor meno un traditore), a catapultarci negli ultimi sanguinosi anni della guerra mondiale. È il dr. Joseph Goebbels, che per gli incarichi che andava vieppiù a ricoprire, la pressoché totale comunanza di vedute con Adolf Hitler e l’indiscussa fedeltà al credo Nazional-Socialista non poteva di certo abbandonarsi a una scarna e monotona cronologia di eventi.Non che vi sia del pathos – egli restava pur sempre un berlinese! –, piuttosto è come se anche in queste pagine non si stacchi mai dal ruolo di ministro della Propaganda. Tuttavia, man mano che il sangue dei suoi camerati fa diventare rossi i fiumi germanici, la sua arte diventa sempre più prossima all’etimologia della parola, purificandosi: Propaganda, pro-pang?re, piantare. E, concedendosi soltanto fugaci attimi nostalgici al passato del Movimento, fissa così i paletti del domani anche di fronte al crollo materiale del suo ministero.

La sua non è una difesa a oltranza del Nazionalsocialismo reale, che stava soccombendo sotto le bombe alleate, bensì una resistenza per un nuovo inizio forgiato dalla fedeltà, dal coraggio e dalla purezza di quanti – nei ranghi del Terzo Reich in fiamme – sarebbero sopravvissuti per vederne la vittoria.

Il Nazionalsocialismo di Goebbels – senza orpelli alla Göring, senza manicheismi alla Speer, senza residui di borghesia alla Ribbentrop; razionale e quindi bonificato dall’impantanante burocratizzazione; guerriero, ma senza l’infestazione dei sempre eterni Junker. Un Nazionalsocialismo del domani che avrebbe saputo mantenere accesa la fiamma rivoluzionaria (fiamma che purtroppo bruciò Röhm, incapace e impossibilitato a esprimerla); ma con a capo sempre lui: il Führer, Adolf Hitler.

Un sogno che, man mano che veniva sempre più avvolto dalla polvere della Berlino martoriata, lasciava sporadicamente il posto a riflessioni di Realpolitik su un domani senza Nazionalsocialismo. Un domani con un mondo diviso in due blocchi antagonisti, in cui le ostilità non sarebbero terminate con la fine del Terzo Reich, di un’Inghilterra privata del suo Impero, di Nazioni che avrebbero perso la loro sovranità e significato storico. Ma, dopo questi lampi tristemente visionari, Goebbels ritornava a combattere, a sperare, a pianificare il futuro.

L’ha fatto fino all’ultimo, fedele al Führer e al suo credo Nazional-Socialista; fino ad abbandonare le sue riflessioni e i suoi appunti – in un estremo atto di estrema riservatezza –nell’anticamera della segretaria che stava terminando di dattiloscrivere il testamento del Suo capo. Lì, lascerà le sue ultime parole al popolo tedesco. Il suo ultimo atto di Propaganda.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

PELLEGRINAGGIO

pellegrinaggio_300

Titolo completo: Pellegrinaggio

Autore: Savitri Devi

Anno: 2016

Pagine: 360


Il libro: «C’è una cosa che molti Tedeschi (e in pratica tutti i non Tedeschi) sembrano dimenticare, quando si avventurano in pronostici riguardanti l’evoluzione dell’Occidente, e cioè il fatto che il Nazionalsocialismo è infinitamente qualcosa di superiore rispetto a un mero credo politico,

il fatto che questo è un modo di vivere, una fede, nel senso più vero della parola — si potrebbe dire una religione, per quanto possa sembrare differente, a prima vista, da qualsiasi sistema esistente così indicato nel linguaggio corrente. Le religioni non sono facili da sradicare come lo sono i credi politici: E una religione che esprime, sia nella vita collettiva — “politica” — sia in quella individuale (vedendo la vita come un insieme organico) le aspirazioni ultime della frangia più nobile dell’umanità, non può mai essere sradicata.

E questa storia della mia visita ai numerosi luoghi legati alla nascita, alla crescita e alla persecuzione del nostro Movimento, e questi episodi della mia vita in Germania sottolineano semplicemente ancora una volta, in modo chiaro come non mai, che nulla ci potrà mai “denazificare”. Mentre il titolo apparentemente strano — “Pellegrinaggio” —, che ho dato a questo, libro illustra, il più accuratamente possibile secondo l’umano linguaggio, il mio sentimento verso la Germania, la mia casa spirituale.

“Adolf Hitler fece assurgere la Germania allo status di Terra santa agli occhi di ogni buon Ariano del mondo”. Ho scritto queste parole in altri miei libri. E queste non erano — e non sono — una metafora, ma l’espressione più sincera della verità che io provo nel profondo del mio cuore. E ho visitato questi luoghi per sempre famosi: Linz, Leonding, Braunau am Inn, Berchtesgaden, Obersalzberg, Monaco, Landsberg am Lech, Norimberga (giusto per menzionare i principali) non per la loro naturale bellezza, né per la loro importanza agli occhi di uno studente di storia, ma con l’animo pio — come un vero cristiano visita Betlemme, Nazareth e Gerusalemme; come un devoto maomettano si reca alla Mecca o a Medina dai luoghi più lontani della Terra. Li ho visitati soltanto perché sono, per me, — per noi — dei luoghi sacri; parti di una Terra santa, inseparabili dai primi momenti temporali di quella moderna forma della perenne Religione della Vita: la Fede in Hitler, la mia fede — la nostra fede».

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

JOSÉ ANTONIO FASCISTA

jose-antonio

Titolo completo: José Antonio fascista

Autore: José Luis Jurez Riesco

Pagine: 149


Il libro: Josè Luis Jurez Riesco, noto storico spagnolo, in questa sua opera ci presenta la figura di Josè Antonio, figura carismatica e incarnazione del fascismo in Spagna. Fondatore del settimanale titolato “El Fascio”, con sottotitolo “Haz Hispano” (fascio spagnolo). Particolarmente in evidenza la lotta contro il comunismo e la massoneria e la nascita della Falange. Un personaggio che credeva fortemente nei valori del fascismo e nella figura di Mussolini.

 PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

LA FALANGE SPAGNOLA

falange-spagnola

Titolo completo: La Falange spagnola. Origine ed essenza di un movimento rivoluzionario

Autore: Paolo Rizza

Anno: 2011

Pagine: 112


Il libro: Collocandosi autonomamente tra le tendenze rivoluzionarie che nel Ventesimo secolo sfidarono il capitalismo e il comunismo, la Falange spagnola di Josè Antonio Primo de Rivera ha saputo esemplificare in termini etico-politici una vigorosa reazione alla sovversione anti-tradizionale.
Il suo riferimento ad una milizia vissuta con il fervore di una sincera disposizione ascetico-religiosa, ha rappresentato la cornice adatta per la riaffermazione di una società depurata da contaminazioni materialistiche e protesa al compimento di una rivoluzione cementata da una viva coscienza del primato dei valori dello spirito.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

SCRITTI E DISCORSI DI BATTAGLIA primo-de-rivera-scritti-e-discorsi-di-battaglia

Titolo Completo: Scritti e discorsi di battaglia.

Autore: Primo De Rivera J.A.

Anno: 1993

Pagine: 242 

Il libro: Il curatore Primo Siena, dopo aver tracciato un memorabile ritratto del fondatore della Falange, ci offre in edizione italiana una scelta di articoli e di discorsi di uno dei protagonisti di quei movimenti rivoluzionari che sollevarono la gioventù europea dal ’20 al ’40. In queste pagine non troviamo un testo di filosofia politica, ma un clima, una attitudine, uno stile, un richiamo all’Unità contrapposta ai particolarismi centrifughi. Troviamo quell’eleganza cavalleresca, quella forza della polemica contro il declinante stato liberale e quell’ansia di assorbire la rivoluzione delle masse nello Stato con cui José Antonio affrontò la sua battaglia politica, che fanno sì che non si estingue l’interesse per la sua figura.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

ESOTERISMO GUÉNONIANO E MISTERO CRISTIANO

esoterismo-guenoniano

Titolo completo: Esoterismo guénoniano e mistero cristiano

Autore: Jean Borella

Anno: 2001

Pagine: 384

Il libro: Nel formulare i principi di una comprensione interiore delle forme sacre, Guénon si è imposto in Occidente come il maggior teologo dell’esoterismo. In questo libro si troverà non solo un’analisi della concezione guénoniana dell’esoterismo, ma anche un esame critico della sua applicazione al cristianesimo, in funzione dei dati forniti dalla religione stessa.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

INTRODUZIONE GENERALE ALLO STUDIO DELLE DOTTRINE INDÙ

dottrine-indu

Titolo completo: Introduzione generale allo studio delle dottrine indù

Autore: Rene Guenon

Anno: 1989

Pagine: 256

Il libro: Con questo libro, che fu la prima delle sue opere maggiori e apparve nel 1921, Guénon volle presentare la sua idea della tradizione partendo da zero e da quel luogo del pensiero, l’India, dove la tradizione si è dispiegata nei testi con la massima evidenza. Sarebbe difficile pensare un libro su questi temi che sia altrettanto trasparente, che accompagni con altrettanta diligenza il lettore in ogni passo – e infine che sfoci in una visione altrettanto grandiosa. Dai Veda al buddhismo, attraverso le grandi scuole, come lo Yoga e il Vedanta, che sono poi i vari «punti di vista» dai quali la verità unica della metafisica viene contemplata, Guénon ci fa attraversare un immenso continente del pensiero e al tempo stesso getta le basi di tutta la sua opera. Di questo libro così ha scritto l’eminente indologo Alain Daniélou: «La prima grande opera di Guénon, la sua Introduzione generale allo studio delle dottrine indù ha, per il mondo occidentale moderno, un’importanza storica perché in essa viene presentato, per la prima volta, un quadro autentico di quella concezione di una rivelazione primordiale trasmessa attraverso le età da iniziati che appare nell’Induismo ma le cui tracce devono inevitabilmente ritrovarsi, in forma più o meno nascosta, in tutte le civiltà, poiché esse sono la ragion d’essere dell’uomo».

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

L’IDEA DI STATO idea-di-stato

Autore: J Evola

Anno: 1994

Pagine: 110

II Iibro: Vividi scritti di Evola sull’idea-archetipo intemporale del regime politico vero, il cui fondamento consiste nella trascendenza del principio di sovranità, e il cui processo di caduta è scandito dalla ‘legge’ della regressione delle caste. Lungi dal proporre una ‘ideologia’ dello Stato, il pensatore tradizionalista ricostruisce e ripercorre, in queste pagine, la via che conduce alla fonte stessa che conferisce l’autorità.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

LA VANDEA. FRA CRONACA E STORIA

la-vandea-fra-cronaca-e-storia

Titolo completo: La Vandea. Fra cronaca e storia.

Autore: Giuseppe Rocco

Anno: 2003

Pagine: 200

Il libro: L’autore attratto dalla Grande Rivoluzione, si è dedicato allo studio approfondito della Vandea, degli Chouans, sempre nel quadro dell’anno cruciale che fu per la Francia il 1793. Constatato poi che, questi fenomeni erano conosciuti soltanto superficialmente, decise di scrivere quanto conosceva in proposito e scrisse il libro, senza velleità letterarie ma soltanto per narrare un tratto di storia.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

LIBERAZIONE – AVVENTURE E MISTERI NELLE MONTAGNE INCANTATE

la-liberazione-di-domenico-de-raudatis

Autore: Domenico Rudatis

Pagine: 386

Anno: 1985

Il libro: Le parti più importanti di questo libro sono autentiche rivelazioni di singolari esperienze personali che non sono mai state prima pubblicate e tanto meno specificate in alcuno dei moltissimi scritti dell’Autore dedicati alla montagna.
 Il lettore alpinista si troverà nella situazione dell’interlocutore privilegiato o del discepolo prediletto, e potrà seguire con minor fatica di altri l’arduo percorso che il vecchio saggio gli propone. È un itinerario che si spinge nel passato per millenni e ritorna all’oggi, sale alle più alte regioni della Terra e ridiscende qui, in un  centro di vita supercivilizzata. Per ripartire quindi su nuove strade, finché poco a poco comincerà ad acquisire la percezione di dimensioni prima ignorate, e ad accettare forme di conoscenza non condizionate dalle rigide regole del razionale, ed a trovar naturali dei modi di esistenza che sfuggono alla sperimentazione del fisiologo e del fisico.
In un discorso che porta quasi necessariamente fuori dal tempo, il drammatico riferimento al presente è dato dalla considerazione del probabile epilogo di una civiltà che ha totalmente smarrito il senso cosmico della montagna. Una catastrofe (la distruzione conseguente ad una guerra nucleare) che non è né teorica, né troppo lontana, e che ciascuno prepara con spietata concretezza lasciandosi condizionare giorno dopo giorno dalla logica dell’obiettivo immediato.

DAL TESTO – “Liberarsi vuoi dire anzitutto liberare la mente dalla massa di falsità, superfluità, immondizie di ogni genere con le quali veniamo quotidianamente caricati, a nostro danno ed a solo beneficio dei mercati cui ho già accennato.
“Chi sente ed ama la montagna per sé stessa, e non come mezzo subordinato ad altri interessi, riesce quasi senza accorgersi a liberare la propria mente e la propria anima nel senso ora specificato. Le conseguenze sono immediate. Come un orologio troppo sporco si ferma, e poi riprende a battere quando viene ripulito, così la nostra mente quando è ripulita si rimette in movimento attivamente ed allora ci indica qual è la verità del nostro mondo, che prima non si poteva vedere perché sepolta sotto le quotidiane immondizie.
 “Forse questo è il più semplice e chiaro significato dell’inizio della liberazione”.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!

NON MORIRÒ DEL TUTTO

non-moriro-del-tutto

Titolo completo: Non morirò del tutto

Autore: Rutilio Sermonti

Anno: 2015

Pagine: 144

Il libro: Un libro-commiato, consuntivo ristretto di una vita di pensiero e di militanza di Rutilio Sermonti, che entra in contatto con l’uomo di domani e offre una chiave di comprensione dell’esistenza di uomini e popoli. Nelle sue parole prende corpo la vera libertà, concreta che non ammette coercizioni e limiti. E quando i giovani decreteranno con le proprie scelte la fine della tirannide mondialista avranno bisogno di armi e questo libro si rivelerà una bomba di rara potenza e dirompente efficacia.

PER ACQUISTARE IL LIBRO CLICCA QUI!!