Assad: il sangue dei soldati russi morti in Siria non ha prezzo

246

siria-russia-soldati-caduti-guerra(it.sputniknews.com) – 14/02/2017 – Il sangue dei soldati russi morti in terra siriana non ha prezzo, ha detto il presidente siriano Bashar Assad, in un incontro con i parlamentari russi.

Certo, il sostegno militare è molto importante. Ma ogni goccia di sangue dei soldati russi sulla nostra terra è per noi più caro di qualsiasi sostegno militare. Questo sangue, il sangue russo, che è stato versato sulla nostra terra, non ha prezzo” ha sottolineato.

Assad ha ringraziato la controparte russa per il sostegno militare. Il presidente siriano ha detto anche che ritiene effettive le trattative ad Astana e vede progressi nel raggiungimento di una soluzione pacifica.

Nel corso dell’ incontro con i parlamentari russi, Assad ha confermato la disponibilità a negoziare con i rappresentanti dell’opposizione, anche quella armata ed è aperto al dialogo con i curdi. Il presidente siriano ha anche sottolineato che gli eventi nel paese si stanno sviluppando nella direzione desiderata, sia per di Damasco, sia per Mosca.

La delegazione di parlamentari russi è arrivata in Siria lunedì scorso, per incontrare i dirigenti del paese e discutere di una soluzione pacifica e politica. La delegazione comprende il coordinatore del gruppo per l’amicizia con il parlamento della Siria Dmitrij Slabin, il capo del comitato della Duma per lo sviluppo della società civile, le questioni sociali e le associazioni religiose, Sergei Gavrilov, il vice presidente del comitato della Duma per l’informazione politica, Aleksandr Yushchenko.