Immigrazione sostitutiva: ecco come si rimpiazza un popolo!

86

Non chiamatela integrazione. Questa non è un accoglienza ma un’ invasione voluta, gestita e controllata dai potenti, un vero e proprio progetto di disintegrazione della civiltà europea. I nostri politici stanno contribuendo ad attuare un piano già disegnato tanti anni fa dalla dittatura finanziaria. Un elitè che da anni lavora per trasformarci in poveri e in sfruttati. Sveglia, cara Italia, o altrimenti di questo paese non resterà nulla, forse nemmeno più il tuo nome.