Video | Il più grande crimine dell’impero U$A

135

Stranamente, nessuna superproduzione Hollywoodiana premiata da Oscar e Golden Globe tratta della bomba atomica di Hiroshima e Nagasaki, così ci pensa il grande regista giapponese Akira Kurosawa: Il suo “Rapsodia in Agosto”, film senza troppe pretese, è uno dei pochi sull’argomento.
Nella pellicola Richard Gere, che interpreta il parente americano della famiglia Giapponese protagonista della storia, fa quello che non è stato fatto nemmeno di recente da Obama (primo presidente Americano a recarsi a Hiroshima): ovvero si scusa con l’anziana nonna, rimasta vedova del marito morto durante l’esplosione, per il tremendo atto commesso dai suoi connazionali. 
Non rimane che constatare: può succedere solo in un film!