PENSIERI DI MARCO AURELIO – carattere romano, stile militante – 21

256
Pensieri – Marco Aurelio – LIBRO IX
“Penetra a fondo nei loro principi e vedrai chi sono i giudici che ti fanno paura, e che genere di giudici sono per se stessi”
Troppo spesso lasciamo che le nostre azioni siano condizionate dal timore che possano essere giudicate negativamente da qualcuno.
Vi sono persone autorevoli che sono legittimate a “giudicare” poiché prima di tutto, con la loro azione sono Esempio.
Di tali persone è doveroso seguir le orme, dai loro consigli e giudizi è opportuno trarre insegnamento e bisogna assolutamente essergli grati per il Dono che ci fanno tramandando ciò che a loro volta è stato loro trasmesso.
Vi sono invece altre persone che danno giudizi senza esser legittimati a farlo, senza conoscere nel profondo il tema di discussione, dando solamente sfogo alle proprie opinioni individualiste basate sulle sensazioni del momento, oppure dando sfogo all’opportunismo di cui sono intrise le loro menti.
Come fare a distinguerli? Osservali!
Osserva come agiscono, ascolta come parlano, recepisci se al suono delle loro parole corrisponde il tuono vibrante di chi è Esempio, di chi incarna i Principi dentro di sé, permeandone la propria azione.
Ma se addirittura i principi a cui fanno riferimento sono pura menzogna, allora non porti nemmeno il problema di verificare che siano ad essi coerenti, poiché sicuramente saranno i primi a mentire a se stessi.
Che senso ha allora preoccuparsi del loro giudizio? Non preoccupartene!
Tra tanti tromboni pronti a sentenziare e a dispensare ‘saggezza’ con le parole che vanno col vento, noi siamo chiamati a esprimerci col silenzio dell’azione tradizionale..