21 Aprile 753 a.C. – Romolo traccia il Solco

514
Roma è una Realtà spirituale rinnovatrice, nei secoli ed oltre i secoli. Il suo Fuoco arde fisso oltre le forme danzanti che proietta e che, aspirando al Cielo, tramuta la caduca sostanza umana per trasfigurarla, perennemente, in Luce e Calore.
Roma non appartiene al passato, né ad una determinata forma, ma è la Tradizione che si manifesta e continua a manifestarsi, essa adempie alla sua funzione fatale, escatologica: è la protagonista della storia di salvezza dell’umanità.
La sua Aeternitas s’impone da sé e così la ripercorriamo, direttamente dalle fonti, le quali non hanno bisogno di commenti: «Roma non avrebbe potuto assurgere a tanta potenza se non avesse avuto, in qualche modo, origine divina, tale da offrire, agli occhi degli uomini, qualcosa di grande e di inesplicabile»
Plutarco, Vita di Romolo, (I, 8).