Restrizioni per tutti, ma non per i partigiani

494

Secondo il Governo, dunque, ricapitolando, sono vietati:
  • i funerali ai parenti morti
  • le sante Messe
  • tutte le altre celebrazioni religiose
  • la scuola
  • il lavoro
  • la passeggiata con il cane un po’ più in là del marciapiede di casa
  • la corsetta
  • ogni altra misura di rispetto e cura del prossimo.
Però la pagliacciata del 25 aprile per i campioni mondiali di nascondino – primato record ineguagliabile di infamità – quella non sarà vietata.
Pecore coi forti, leoni con i deboli: come sempre dal 1945, come i loro nonni infrattati sulle montagne.
L’antifascismo, purtroppo per loro, non si può curare. E li fa morire ogni giorno.