A Castelluccio di Norcia la fioritura più bella di sempre

190
fiorituraCome ogni anno, l’iconico altopiano ai piedi di Castelluccio di Norcia si dipinge dei colori più vari, che accompagnano, avvolgendoli nella bellezza, i visitatori diretti al borgo umbro.
Quest’anno la fioritura è particolarmente impressionante, tanto da essere stata definita “la più bella di sempre”. Uno spettacolo che merita di essere visto dal vivo. Visitare questi luoghi, che hanno resistito sia al sisma che al virus, è un vero e proprio atto politico, di solidarietà e di riscoperta ed affermazione della nostra identità.
Invitiamo i nostri lettori, infatti, a trascorrere le proprie vacanze in Italia, riscoprendo la bellezza dei tanti luoghi, di montagna e di mare, dove affondano le nostre radici

(tratto da Rainews.it) – Esplosione di colori a Castelluccio di Norcia: è “la fioritura più bella di sempre” 

Arrivando al valico, dalla provinciale 477, già si intravede la bellezza in lontananza, giunti sul Pian Grande lo spettacolo di colori che si spalanca agli occhi è incredibile.

Il rosso dei papaveri, il blu dei fiordalisi e l’azzurrino della lenticchia, il bianco e il giallo delle margherite, il verde dei prati che brilla sotto il sole. Il quadro che la natura ha ancora una volta disegnato all’ombra del monte Vettore, nel cuore del Parco Nazionale dei Monti Sibillini è meraviglioso.

“Poche altre volte abbiamo assistito a una fioritura così ricca e duratura, è già da metà giugno che è particolarmente bella e resterà tale anche per diversi giorni e questo grazie a condizioni climatiche molto favorevoli”, spiega Gianni Coccia, uno degli agricoltori di Castelluccio, mentre vende lenticchie e altri legumi. I camminatoi naturali permettono di addentrarsi tra i campi senza calpestare il seminato e sono migliaia le persone che ogni giorno salgono a quasi 1.500 metri di quota per immortalare la “tavolozza” di colori in cui si è trasformato il Pian Grande.   

“I tanti turisti che in queste settimane hanno scelto Castelluccio ci fanno ben sperare per il futuro e ci danno forza e coraggio dopo quattro anni di post sisma e i mesi difficilissimi appena trascorsi per l’emergenza Covid”, sottolinea il sindaco Nicola Alemanno che conferma: “E’ la fioritura più bella di sempre”.